Vigor Carpaneto, l'intramontabile Sasà Bruno: quaranta primavere per "Mister 200 gol!"

09.11.2019 12:30 di Massimiliano Fina   Vedi letture
Vigor Carpaneto, l'intramontabile Sasà Bruno: quaranta primavere per "Mister 200 gol!"

Quando pensi al 9 Novembre, passano per la mente tanti pensieri... soprattutto due: la caduta del Muro di Berlino e il compleanno di una bandiera italiana, Alessandro Del Piero. Per noi il calciatore è una sorta di eroe contemporaneo. Una persona fortunata: cerchiamo di imitarli ed emularli in campo, compriamo le loro maglie, sogniamo di essere come loro.

Tanti i campioni nati nel mese di novembre: Gigi Riva, bomber di razza che ha reso grande il Cagliari, il quale due giorni fa ha festeggiato il compleanno, o Sandro Mazzola (nato ieri), figlio di Valentino e bandiera dell’Inter e dell'Italia con cui ha vinto un Europeo nel '68 ed è arrivato secondo ai Mondiali del '70. Non si può non ricordare anche Faustino Asprilla, il talentuoso attaccante del Parma che si è distinto a metà anni degli anni '90 che domani soffierà su 50 candeline. 

Noi di TuttoSerieD ci soffermiamo quest'oggi su Sasà Bruno, in quanto spegne 40 candeline. L'attaccante della Vigor Carpaneto, con 98 reti all'attivo, è il nono marcatore più prolifico della Serie B fra quelli ancora in attività. Una carriera incredibile per Mister 200 gol: tre presenze in A da diciottenne nel Napoli, 8 con quella dell'Ancona nel 2003-2004 e altre quattro con il Chievo nel 2006-2007. Ma anche tanta B: Chievo, Ascoli, Bari, Catania, Torino, Brescia, Modena, Sassuolo, Juve Stabia. Serie C con Fermana, Cremonese, Spal, Alzano Virescit, Ascoli, Real Vicenza e tre anni alla Giana Erminio. Grintà, fame, umiltà, cattiveria e voglia di segnare: il tutto grazie a un mix di nobili valori che gli hanno permesso di diventare il campione di oggi, in campo e nella vita. Decidendo di trasmettere agli altri, dai giovani ai tifosi, i sani principi che lo distinguono dal resto dei giocatori. Gli stessi con cui proverà aiutare la sua Vigor e cercare di risalire la china dopo un inizio difficile, conquistando anche il primo successo stagionale!

Il 9 novembre non potrà mai essere un giorno come tutti gli altri: buon compleanno Campione!