UFFICIALE - Sorrento, che botto: Pasquale Iadaresta è rossonero

17.09.2021 15:21 di Maria Esposito   vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Sorrento Calcio 1945
UFFICIALE - Sorrento, che botto: Pasquale Iadaresta è rossonero

Mai come adesso il mercato degli attaccanti sta dando una scossa a tutto l'ambiente e in particolare nel Girone H. Alla Nocerina, con l'ingaggio di Fabio Mazzeo, risponde il Sorrento come meglio non avrebbe potuto, regalando ai suoi tifosi il bomber Pasquale Iadaresta. Un giocatore in grado di portare esperienza e fame di vittoria, dopo i trionfi con Bari, Lucchese e Picerno. Un vincente per natura, un bomber per professione, Iadaresta arriva con il peso di 392 presenze tra D e C e ben 147 reti.

Di seguito il Comunicato Stampa del club campano: 

Pasquale Iadaresta è un nuovo calciatore del Sorrento. Il club rossonero  completa dunque l’organico all’antivigilia dell’esordio in campionato con il bomber di San Felice a Cancello che in carriera ha segnato valanghe  di gol. 

Iadaresta, classe '86 ha esordito in A con il Siena nel 2005/06 mentre dal 2006 al 2011 ha sempre militato tra i professionisti. In D è stato due volte capocannoniere del campionato (a Marcianise nel 2014/15 ed a Latina nel 2017/18), lo scorso anno era a Picerno, sempre nel girone H. Nel contempo, il Sorrento rende noto di aver trasferito Vincenzo Liccardi alla Casertana.

“Arrivo a Sorrento con entusiasmo - spiega Iadaresta -, cerco da anni squadre e società di un certo tipo perché l’esperienza mi ha insegnato a guardare ai progetti e alla tradizione di un club. Non a caso nelle ultime stagioni ho scelto Latina, Bari, Foggia e Lucchese, tutte grandi piazze che mi hanno regalato stimoli importanti”. Iadaresta si è presentato allo stadio Italia tirato a lucido anche se ovviamente non può essere al top della condizione: “Ho lavorato al campo “Maurizio Costanzo” a San Felice a Cancello con il Prof. Armando Fucci ed il suo staff, in estate lì alleniamo giovani calciatori che vogliono lavorare sulla tecnica e sul fisico”. Ecco perché Iadaresta ha la determinazione di un ragazzino: “Mi diverto ancora tanto e mi piace stare in un ambiente professionale come quello che ho trovato a Sorrento con un allenatore come Cioffi. Spero che potremo toglierci qualche bella soddisfazione”.