UFFICIALE - Real Agro Aversa, primo super botto di mercato: tesserato un ex difensore della Turris

08.07.2020 10:00 di Massimiliano Fina Twitter:    Vedi letture
UFFICIALE - Real Agro Aversa, primo super botto di mercato: tesserato un ex difensore della Turris

Il primo colpo della Serie D del Real Agro Aversa è Alessandro Varchetta. E' un difensore centrale che praticamente è da una vita in quarta serie, tantissima esperienza da mettere a disposizione di mister De Stefano e una grande voglia di entrare a far parte della storia calcistica normanna. Varchetta è il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere: grande predisposizione al lavoro, serietà e quella maturità giusta fondamentale in Serie D. E' reduce dalla straordinaria cavalcata vincente con la Turris e lascia la società di Torre del Greco dopo ben 42 presenze, impreziosite anche da 4 gol. E' stato in Serie D anche con l'Herculaneum e poi 2 stagioni con la Nerostellati Frattese, quando si ritrovò a giocare al 'Bisceglia', lo stadio che lo acclamerà nella prossima stagione, e "non andò tanto bene - dice sorridendo - visto che la gara finì 2-2 e fu una delle partite che ci costarono la promozione".

Adesso c'è il Real Agro Aversa e Varchetta non vede l'ora di iniziare: "Darò tutto me stesso, è questa l'unica cosa che mi sento di promettere ai tifosi. So bene quanto stiano vicino alla squadra e quanto amore abbiano per questa maglia. Suderemo la maglia per tutti i 90 minuti di gioco, sperando di uscire dal campo sempre col sorriso e soprattutto con la vittoria".

Stamattina (7 luglio) si è 'chiuso' l'accordo alla presenza del presidente Guglielmo Pellegrino, del direttore sportivo Paolo Filosa e dell'agente del calciatore, il dott. Buonomo. Varchetta approda alla corte di De Stefano anche grazie agli ottimi rapporti tra Buonomo e Filosa per quella che è stata una trattativa lampo. Nonostante tante richieste il difensore ha accettato il progetto normanno confermando la parola data qualche giorno fa.

E ora sa bene che ha una grande sfida da affrontare anche perché c'è tanto entusiasmo in città: "Ho conosciuto il presidente Pellegrino e mi ha meravigliato la sua grande professionalità. Non è solo il patron della società, mi ha fatto capire che è anche il primo tifoso. Per lui e per la tanta gente che verrà ad incitarci al campo speriamo di fare un campionato importante". E' presto per parlare di obiettivi: "La società sta allestendendo la rosa e pian piano si capiranno gli obiettivi di campionato. Di certo l'Aversa deve puntare ai quartieri altissimi della classifica".