Preview Girone F - SN Notaresco e Recanatese, due vittorie per legittimare la supremazia

12.10.2019 18:00 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Preview Girone F - SN Notaresco e Recanatese, due vittorie per legittimare la supremazia

La settima giornata di Serie D potrebbe già delineare quello che sarà il quadro futuro di alcuni gironi, a cominciare da quello F, dove le capolista Notaresco e Recanatese avranno l’occasione di legittimare la loro supremazia nel gruppo. La squadra di Vagnoni, che grazie alla vittoria nello scontro diretto con i leopardiani detiene il primato in classifica, andrà a far visita al Tolentino, formazione neopromossa, che si è resa protagonista di un convincente avvio di campionato, collezionando la prima sconfitta soltanto la settimana scorsa sul campo dell’Avezzano, il quale, a sua volta, sarà ospite proprio della squadra di Federico Giampaolo, ex della partita e probabilmente desideroso di vendicare l'esonero subito nella scorsa stagione sulla panchina biancoverde. Due banchi di prova importanti per tutte e quattro le squadre, quindi: per Notaresco e Recanatese sarà l’opportunità di allungare ulteriormente sulle inseguitrici, mentre Tolentino e Avezzano dovranno compiere l’impresa di portare a casa un risultato positivo per cercare di togliersi dalle zone calde della classifica. L’Avezzano, in particolare, sarà chiamato a dare continuità alle due vittorie consecutive, arrivate dopo l’avvicendamento tecnico e dirigenziale. Distanti dalla vetta, appaiate a 10 punti, ci sono ben quattro squadre, a cominciare dalla rivelazione Vastogirardi, neopromossa e unica formazione rimasta ancora imbattuta nel girone F, che sarà impegnata nel sentitissimo derby contro la Vastese di Marco Amelia, a maggior ragione dati gli stessi punti che accomunano entrambe le squadre; chi dovesse spuntarla domani potrebbe candidarsi come terza incomoda nella lotta al primato con Recanatese e Notaresco. In caso di pareggio potrebbe invece approfittarne il Porto Sant’Elpidio, altra neopromossa che sta disputando un torneo al di sopra delle aspettative iniziali, che ospiterà il Campobasso, squadra che, di contro, sta avendo un rendimento altalenante che non riflette le proclamate ambizioni di alta classifica sbandierate dalla piazza ai nastri di partenza. La panchina di Mirko Cudini comincia a scricchiolare e un passo falso in terra marchigiana potrebbe costringere la dirigenza dei lupi a cominciare a guardarsi intorno. Chi invece vuole rientrare in zona play-off è il Montegiorgio, appaiato con gli stessi punti alle tre squadre sopracitate e impegnato nella sfida interna contro il Chieti, il quale, dopo un buon avvio, è reduce da tre partite senza successi, con la gara di domani che può già rappresentare un crocevia importante per la stagione dei neroverdi. Altra squadra che sta disputando un torneo decisamente al di sotto delle aspettative è il Matelica, lontana parente di quella ammirata nelle ultime due stagioni, attualmente fuori perfino dai play-off; i biancorossi andranno domani a caccia della prima vittoria targata Colavitto, che appena due settimane fa ha sostituito Battistini in panchina, ospitando nel derby marchigiano la Sangiustese, altra formazione che rispetto alla passata annata sembra aver fatto un notevole passo indietro, considerando il quinto posto ottenuto appena cinque mesi fa e il quart’ultimo attualmente occupato. Solo una vittoria in queste prime sei giornate per i ragazzi di Senigagliesi, che domani saranno chiamati ad invertire la tendenza in un campo assai ostico.

Altra formazione dal rendimento altalenante è il Pineto, che domani ospiterà una Jesina ancora a caccia della sua prima vittoria stagionale e desiderosa di abbandonare quello scomodissimo penultimo posto. Entrambe le squadre condividono due tra i peggiori attacchi del campionato (5 reti) e un pareggio non soddisferebbe nessuna della due compagini, men che meno i marchigiani, cui un’eventuale sconfitta potrebbe costare molto cara al tecnico Manuelli. La sfida tra Olympia Agnonese e Atletico Terme Fiuggi ha invece già il sapore di uno scontro salvezza, visto il solo punto che separa i molisani dai laziali; entrambe le compagini vogliono dare seguito ai rispettivi successi ottenuti la settimana scorsa, per allontanarsi il prima possibile da queste delicate posizioni di classifica. Chiude il quadro della settima giornata il match tra il neopromosso Cattolica San Marino, fanalino di coda e il Real Giulianova, con la squadra di Del Grosso desiderosa di riscattare il rocambolesco KO subito nell’ultimo turno ad opera della Recanatese e quella di Cascione, ancora alla ricerca dei primi tre punti stagionali; una sconfitta potrebbe essere fatale all’ex centrocampista di Pescara e Cesena, che spera di invertire questo trend negativo il prima possibile.