Preview Girone E - Monterosi e Albalonga respirano aria di primato

12.10.2019 18:30 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Foto di archivio F.C.Monterosi
Foto di archivio F.C.Monterosi

C'è attesa per la 7ª Giornata del Girone E di Serie D. Ci sono due partite che potrebbero darci alcune indicazioni circa il proseguo del torneo: come noto nel raggruppamento comprendente club di toscana, lazio ed umbria prevale l'equilibrio: otto squadre sono divise da sole 4 lunghezze in vetta. quattro di esse si affrontano in sfide che si annunciano allo stesso tempo equilibrate e molto interessanti, ci troviamo nella prima parte del campionato quindi i verdetti sono ancora lontani dall'essere emessi, lecito attendersi anche gare aperte e spettacolari. La capolista Grosseto va a difendere primato e imbattibilità a Monterosi, due squadre divise soltanto da un punto. Finora i maremmani hanno creato i presupposti per questo primo posto attraverso una solidità e compattezza, mostrando a tratti di possedere quelle caratteristiche per primeggiare in un campionato complesso come quello del massimo torneo dilettantistico. 8 le reti messe a segno, ma soprattutto 3 quelle subite di cui una praticamente ininfluente quella sul terreno del Tuttocuoio (successo per 2-1), solo in una circostanza, esattamente alla 1^ giornata a Trestina i biancorossi hanno dovuto rincorrere. Di fronte c'è la compagine laziale che fa anch'essa della solidità una sua caratteristica principale: 6 reti siglate che hanno prodotto 4 vittorie su sei partite, una sola sconfitta quella maturata con il Grassina, e una difesa capace di subire solo una rete nelle ultime quattro partite dopo le due - peraltro ininfluenti di Scandicci- a testimonianza di una squadra molto tenace ed organizzata.

L'altro big-match di giornata è quello fra Albalonga e Sporting Trestina, due formazioni nei piani alti della graduatoria a sorpresa: i padroni di casa hanno ottenuto finora ben 7 punti fra le mura amiche, pareggiando con il Grosseto andando praticamente sempre a segno se escludiamo il pareggio a reti inviolate maturato ad Agliana alla 4^ giornata, sull'altro fronte gli umbri sono partiti molto forte proprio come accaduto nella scorsa stagione facendo leva su una difesa compatta e una fase offensiva incisiva, soprattutto in trasferta, dove i bianconeri hanno ottenuto successi a Montevarchi e Ponte a Egola.  Dei due scontri diretti cerca di approfittarne lo Scandicci atteso dal confronto interno con il Pomezia per avvicinarsi ulteriormente alla vetta, e il Foligno sul campo di una Sangiovannese sempre vincente fra le mura amiche. Il cerca di riscatto il Follonica Gavorrano, alla "prima" di Paolo Indiani i maremmani se la devono vedere con la coriacea Aglianese. Il Ponsacco - nel secondo turno consecutivo in trasferta- va a far visita al Bastia, mentre un San Donato Tavarnelle in ripresa va a far visita al fanalino di coda Tuttocuoio, che affida le sue speranze di rilancio al tecnico dei "miracoli" Infantino. L'Aquila Montevarchi va a far visita al difficile campo del Cannara con la volontà di cancellare le due sconfitte consecutive, mentre il Flaminia attende il Grassina sperando di centrare il primo successo stagionale.