L'ultimo in ordine di tempo: Emmanuel Opara. Tra l’imbarazzante e le "risate": ecco i calciatori con i cognomi più strani

14.12.2019 16:30 di Massimiliano Fina   Vedi letture
L'ultimo in ordine di tempo: Emmanuel Opara. Tra l’imbarazzante e le "risate": ecco i calciatori con i cognomi più strani

L'ultimo in ordine di tempo: Emmanuel Opara. Il sarcasmo nel mondo del calcio è da sempre messo in primo piano, e vista la nuova ufficialità del Pomezia, alla redazione di TuttoSerieD.com, è venuta una idea bizzarra: spulciando tra almanacchi, vecchie e attuali formazioni, abbiamo selezionato alcuni calciatori con dei cognomi particolari. Quanti di questi vi ricordate? Ascoltando una partita di calcio alla radio o guardandola in televisione, si capisce facilmente che anche il calcio è pieno di cognomi che destano immediatamente interesse e curiosità. Noi ne abbiamo selezionati alcuni tra calciatori noti e meno noti: Kakà, Andrea Pirlo, Andrea Ranocchia, Vampeta o Katsouranis, portiere polacco. E come dimenticare Strunz, il calciatore che divenne simbolo dello sfogo di Trapattoni ai tempi del Bayern Monaco? Appunto, impossibile farlo… O ancora il roccioso centrale sloveno Goran Sukalo, centrocampista momentaneamente svincolato. Tanti i cognomi che hanno suscitato risate: Felice Evacuo, Lukasz Merda, Albano Bizzarri, Jesus Datolo, Michele Pazienza, Andrea Parola, Matteo Guardalben o Rober Acquafresca. Non possono non escere citati: Antonio Di Natale, Simone Pepe e Adrian Mutu. E tra quelli attuali? Nicolas Nkoulou, Juan Cuadrado, Andrea Consigli, Fabiano Santacroce, Davide Santon, Romelu Lukaku, Javier Pastore o Erik Lamela. Il calcio permette di utilizzare al meglio la fantasia, perchè alla fine è pur sempre un gioco. E di giochi, in questo caso... di parole, questo sport è pieno: basti pensare ai titoli dei giornali o all'accoppiata cognome calciatore numero di maglia: 7 Nani, 5 Sensi o 44 Gatti, prendendo in esame l'esterno portoghese, il centrocampista dell'Inter o l'attuale collaboratore dell'area tecnica del Bari. Menzione speciale per Fortin, l'ex portiere del Siena, che scegliendo il 14 ha ottenuto l’effetto traduzione del cognome direttamente sulla schiena. A volte i calciatori, più che per la loro bravura entrano nella storia anche per motivi che esulano dal calcio: come i loro assurdi cognomi.