Il Tuttocuoio alza la voce: "Troppi rigori fischiati contro di noi"

27.01.2020 20:00 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Logo Tuttocuoio
© foto di Claudia Marrone
Logo Tuttocuoio

Il Tuttocuoio ultimo in classifica del girone E di serie D con 11 punti dopo il pareggio maturato ieri contro l'Aquila Montevarchi, in cui ci sono stati episodi dubbi ha deciso di alzare la voce chiedendo maggior attenzione da parte della classe arbitrale nei loro confronti. Ieri non è piaciuta la direzione del signor Carlo Palumbo di Bari, in particolare il rigore assegnato ad Essoussi e l'espulsione di Ercoli maturata nella ripresa. Il club ha fatto sapere di aver scritto alla Lega chiedendo maggior attenzione nei propri confronti. La presidentessa Paola Coia ha spiegato così la decisione:

"Con quello di ieri abbiamo subito il 14^ rigori in stagione, decisamente troppi. Per fortuna ci sono le immagini che testimoniano le nostre lamentele, ai valdarnesi è stato assegnato un penaty che non c'era, non soltanto per l'assenza di contatto fra Essoussi e Prisco ma anche perchè l'attaccante partiva da una posizione di fuorigioco. A questo bisogna aggiungere l'espulsione completamente immotivata di un nostro giocatore, se vogliono farci retrocedere che ce lo facciamo sapere così ritiro la squadra immediatamente. Chiediamo maggior attenzione da parte della classe arbitrale, io non mi sono mai lamentata e neanche voglio creare alibi alla nostra posizione in classifica, ma adesso ogni partita per noi è importante quindi chiediamo equità nei giudizi".