ESCLUSIVA TSD - Terranova: "Mai pensato di non accettare il ruolo di allenatore del Marsala. Ci saranno altri acquisti, l'obiettivo dichiarato è la salvezza tranquilla"

14.12.2019 16:15 di Filippo Ferrante   Vedi letture
ESCLUSIVA TSD - Terranova: "Mai pensato di non accettare il ruolo di allenatore del Marsala. Ci saranno altri acquisti, l'obiettivo dichiarato è la salvezza tranquilla"

Ha parlato in esclusiva su TuttoSerieD.com Nicolò Terranova, neo-tecnico del Marsala 1912. Tra i temi trattati l'obiettivo stagionale del club, il mercato e la scelta Marsala.

Mister Terranova, dopo 4 mesi di pausa torna in panchina e lo fa in Serie D alla guida tecnica del Marsala. Ci spieghi questa sua scelta

In questi 4 mesi di “ pausa “ non sono mai stato fermo perché sono stato in giro per la Sicilia per assistere a partite che mi interessavano. Mi è mancata solo la quotidianità del lavoro da campo, per il resto lo stare fermo per un po’ è stato proficuo. Ora torno in campo alla guida tecnica di una panchina prestigiosa e blasonata come quella del Marsala 1912. Non ho mai pensato di non accettare la guida tecnica del Marsala 1912, i diversi incontri con la dirigenza, che è stata sempre disponibile su tutto, mi hanno permesso di rendermi conto delle ambizioni di questi dirigenti che con grande sacrificio affrontano un campionato importante come quello di D, dispendioso sotto tutto i punti di vista. Ho visto grande sincerità da parte loro e consapevolezza delle difficoltà che hanno portato la squadra a navigare in zone pericolose della classifica, senza esitazione ho deciso di accettare con passione e con entusiasmo.        

Qual è il ricordo che si porterà per sempre con lei della sua ultima esperienza al Canicattì?

Della mia esperienza a Canicattì, oltre il ricordo della splendida vittoria in Coppa Italia, non dimenticherò mai il calore, la passione e l’affetto dei tifosi “ racinari “ che mi hanno sempre sostenuto ed hanno contribuito alla splendida stagione del Canicattì.          

Una grossa percentuale del suo rendimento è sicuramente merito anche del suo staff tecnico: il Prof Gianluca Amato (preparatore atletico) e la D.ssa (Nutrizionista) Sandra Greco..

Nel calcio quando la squadra ha uno splendido rendimento non è solo merito del singolo, ma è il lavoro d’equipe che permette il raggiungimento degli obiettivi prefissati e, nel caso del Canicattì dello scorso campionato, i meriti vanno equamente distribuiti fra tutte le componenti, giocatori, staff composto dal Prof. Gianluca Amato, dal preparatore dei portieri Pietro Catalano e dalla nutrizionista D.ssa Sandra Greco ma anche alla Società nella sua interezza ed al caloroso e sempre corretto pubblico biancorosso.    

Parliamo di mercato, il Marsala in questi giorni ha lavorato in uscita. Secondo lei, quanti rinforzi ha bisogno questa rosa per renderla competitiva nel girone I?

Per quanto riguardo il calciomercato la società sa già dove intervenire e con sagacia e competenza raggiungerà gli obiettivi utili e necessari per rendere  la squadra più esperta e competitiva. Il calciomercato di per se è già molto difficile, fare dei nomi di “papabili “ azzurri significherebbe vanificare il lavoro del Presidente e dei dirigenti che con tanta volontà si stanno adoperando per il bene del Marsala. Posso solo dire che oltre a Candiano e Federico ci saranno altre entrate.       

In merito all'obiettivo stagionale del Marsala, punterete ad una salvezza tranquilla o mirerete più in alto?

Al momento quello che preme di più è tirarci fuori al più presto dall’attuale posizione in classifica per raggiungere una piazzamento che non dia problemi per quanto riguarda il mantenimento della categoria e sia confacente al blasone della società che ha come obiettivo anche il lancio nel calcio che conta di qualche giovane calciatore che compone la rosa.

Ringraziamo il tecnico Nicolò Terranova per la cordialità mostrata durante l'intera intervista, augurandogli le migliori fortune alla guida del Marsala!