ESCLUSIVA TSD - Pasqualle Borrelli, lo Jurgen Klopp del Gladiator: "Non dobbiamo perdere di vista il nostro obiettivo! La mia squadra deve giocare per divertirsi"

08.11.2019 13:30 di Massimiliano Fina   Vedi letture
ESCLUSIVA TSD - Pasqualle Borrelli, lo Jurgen Klopp del Gladiator: "Non dobbiamo perdere di vista il nostro obiettivo! La mia squadra deve giocare per divertirsi"

Un conto è sapere di calcio, un altro è essere bravi a trasmetterlo. Sì, in pochi hanno questa fortuna: sorriso, idee e abnegazione, proprio come quelle di Pasquale Borrelli, giovane allenatore di talento della nostra Serie D, con un modo di comprendere e vedere il calcio in maniera particolare... Quasi unico. Ed è proprio su questo, che l’ex difensore del Gladiator ha deciso di impostare la sua carriera in panchina. Impossibile non chiedergli a chi si ispiri. D'altronde, nel calcio di oggi, prendere spunto dai grandi può rappresentare un punto di partenza per tutti coloro che allenano. In esclusiva su TuttoSerieD, l'allenatore dei sammaritani, queste le sue dichiarazioni: 

NOCERINA - "Non mi aspettavo quel tipo di risultato, ma contro la Nocerina sono quelle partite in cui puoi attaccare per un giorno intero e la palla non entra. La squadra ha creato tantissimo, senza dimenticare che siamo un organico giovane. E' normale che possono capitare queste gare in cui crei tanto ma non riesci a buttarla dentro. Alla minima disattenzione c'è stato il gol degli ospiti. A me dispiaceva soprattutto per i ragazzi, perchè vederli uscire dal campo un po' disperati. E invece no, la squadra deve essere contenta perchè ha fatto un'ottima prestazione. Diceva un grande allenatore che ho avuto 'la squadra deve fare la prestazione'. Al 90% quando la squadra la fa, arriva il risultato.".

CASARANO - "Hanno preso un allenatore esperto e importante per la categoria. Troveremo una squadra già forte di suo, e sicuramente attrezzata. Dobbiamo essere coraggiosi e giocare come al solito, divertendoci e cercando di sorprendere il Casarano".

GLADIATOR - "Una squadra giovane con un allenatore giovane, che ha delle idee e un progetto con la società. Non dobbiamo perdere di vista il nostro obiettivo raggiungendo la salvezza il prima possibile. Qualche partita, tipo Nocerina, può tranquillamente capitare. Il nostro è un progetto importante per il futuro che mira alla valorizzazione dei giovani. La prima caratteristica è lavorare giorno per giorno con entusiasmo con quella giusta abnegazione per migliorarsi sempre, e questo si può fare con il sorriso. La mia squadra deve giocare per divertirsi, proprio come ha fatto a Taranto. Possiamo peccare di inesperienza, contro la Nocerina abbiamo avuto circa 12-13 palle gol nitide. Del Sorbo? Questo è il secondo anno che sta con me. E' importante come tutta la squadra. Troianiello? E' arrivato un mesetto fa da noi, sta acquisendo la sua condizione fisica e spero di metterlo in campo al più presto".

GIRONE H - "Molti cambi in panchina non me li aspettavo, ma per quanto riguarda il campionato si, lo prevedevo equilibrato. Ci sono sette-otto squadre che hanno organici, budget, strutture e obiettivi importanti".

PASQUALE BORRELLI -"Io guardo e seguo tantissimo Klopp, quello è il mio stile di calcio. Con aggressività, intensità, divertimento e gioco. Lavoro per raggiungere traguardi importanti poi sono ambizioso. Mi piace allenare e la mia passione è il calcio. Obiettivi? Essendo un allenatore giovane, in tutto quello che faccio metto l'anima, studio e cerco di dare il massimo, per prima cosa ringrazio il presidente del Gladiator che mi ha dato questa possibilità. E' una piazza importante della Campania, mi auguro di raggiungere grandi traguardi con loro e dare più soddisfazioni possibili arrivando dal punto di vista personale il più in alto possibile".