CRISCITIELLO: "Rinvii in D e la A porte chiuse. Controsenso tra Governo, FIGC e Leghe"

24.02.2020 22:10 di Ludovica Scardia   Vedi letture
CRISCITIELLO: "Rinvii in D e la A porte chiuse. Controsenso tra Governo, FIGC e Leghe"

Mattina: Ordinanza Regioni. Tutto bloccato, anche gli allenamenti in Piemonte e Lombardia. Partite rinviate. Pomeriggio: si allenano solo i professionisti. Sera: porte chiuse, si allenano anche in D ma no allo stesso spogliatoio. Improvvisazione totale. Governo, FIGC, Leghe...

Questo un tweet appena pubblicato dal Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb, Michele Criscitiello sul suo profilo ufficiale che poi in tv ha rincarato la dose. Questo il passaggio riguardante la serie D. "Il campionato rischia di essere falsato in D. Due settimane di stop un'eternità, poi tra 8 giorni ci sarà l'infrasettimanale e tutto sarà risolto? Se la serie A gioca a porte chiuse lasciando 70.000 tifosi a gara fuori, perché la D si ferma al Nord dove è risaputo che gli spettatori sono 200-300 a partita? Meglio giocare a porte chiuse che stare fermi senza sapere quando recuperare con il Torneo di Viareggio alle porte. Questa mattina le ordinanze delle Regioni Piemonte e Lombardia vietavano anche di allenarsi ma Juve, Inter e Milan si allenavano regolarmente. Poi hanno cambiato che solo i professionisti potevano farlo e in serata hanno dato il permesso anche ai dilettanti basta che non si usino le stesse docce. Insomma, ci svegliamo con una decisione e andiamo a letto con un'altra. Improvvisazione totale di un Governo che si è svegliato tardi e male".