UFFICIALE - St. Georgen: Werner Seeber è il nuovo Direttore Generale e Sportivo. Annunciato l'arrivo di Manuel Sullmann e l'addio dell'eterno Benjamin Althuber

27.07.2020 08:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
UFFICIALE - St. Georgen: Werner Seeber è il nuovo Direttore Generale e Sportivo. Annunciato l'arrivo di Manuel Sullmann e l'addio dell'eterno Benjamin Althuber

Prime manovre di mercato per il neopromosso St. Georgen, con il Club altoatesino che ha annunciato l'arrivo di Manuel Sullmann, centrocampista classe '88, che si è fatto apprezzare nel corso degli anni a Bressanone e in altre squadre del circondario.
Saluta, invece, Benjamin Althuber, difensore classe '85, autentica bandiera del Club, giunto al passo d'addio dopo 13 anni, oltre 360 partite ufficiali, diverse vittorie e innumerevoli successi con indosso la maglia della "Jergina". Assieme al Capitano, Rolli Harrasser, Althuber ha sempre fatto in modo che il bene più alto del Calcio fosse la massima priorità, ovvero, la coesione nella squadra. La Società ha ringraziato Althuber per tutto ciò che ha fatto e dato alla causa, augurandogli il meglio per il proprio futuro a livello umano e sportivo.
E intanto, il Consiglio Direttivo dello Sport Club St. Georgen, ha deliberato all'unanimità che Werner Seeber entrerà a far parte del Consiglio stesso, svolgendo il ruolo di Direttore Generale e Sportivo, in stretta collaborazione con il Presidente, Georg Brugger.
Seeber ha grande esperienza nel mondo del Calcio professionistico. Nella sua rinomata carriera da dirigente sportivo ha collaborato con l'FC Südtirol e con Cittadella, Triestina, Calcio Lecco, Bassano e Vicenza.
All'atto della nomina di Seeber, il Presidente Brugger ha dichiarato: “Werner Seeber ha, nelle sue funzioni di Direttore Generale e Sportivo nel mondo del Calcio professionistico, raggiunto sempre grandi risultati. Siamo convinti che Werner sia l’uomo giusto per la nostra Società e che con lui si potrà fare un salto di qualità, sia dal punto di vista sportivo sia dal punto di vista organizzativo, così che questo Club possa continuare ad essere un punto di riferimento nel Calcio regionale come in quello nazionale”.