UFFICIALE - Mestre: dopo cinque anni si separano le strade con Mister Gianpietro Zecchin

22.06.2021 00:04 di Marco Piccinni   Vedi letture
Mister Gianpietro Zecchin
Mister Gianpietro Zecchin
© foto di Marco De Toni

Dopo cinque stagioni colorate rigorosamente di arancionero, Gianpietro Zecchin è giunto al passo d'addio con il Mestre. Una scelta voluta in prima persona dal 38enne camposampierese, evidentemente intenzionato ad iniziare un nuovo capitolo nella propria carriera. Si chiude così un percorso esaltante e per certi versi "storico", in un quinquennio che ha visto Zecchin nei primi due anni nel ruolo di regista di centrocampo con Mister Mauro Zironelli in panchina, con all'attivo una promozione in Serie C, una Finale Scudetto e i Play-Off per la promozione in Serie B, e i tre anni successivi da allenatore, vincendo subito i Play-Off del campionato di Eccellenza Veneta, conquistando la promozione in Serie D, raggiungendo la Finale di Coppa Italia di Categoria e chiudendo, nella scorsa stagione, con un piazzamento "virtuale" in zona Play-Off.
Di seguito, il Comunicato Ufficiale redatto e diramato a cura dell'Ufficio Stampa dell'A.C. Mestre.
"Cinque stagioni tinte di arancionero non si possono dimenticare, ma sembra arrivata l'ora per Mister Gianpietro Zecchin di provare una nuova avventura.
Cinque anni, dicevamo, con ricordi indelebili: i primi due da giocatore, nel ruolo di regista di centrocampo con Zironelli in panchina, nei quali ha conquistato una promozione in Serie C, una Finale Scudetto e i Play-Off per la conquista della Serie B. In panchina, prenderà proprio il posto del suo “maestro”, andando subito a vincere i Play-Off del campionato di Eccellenza Veneta, conquistando la promozione in Serie D, arrivando alla finale di Coppa Italia di Categoria e, nella scorsa stagione in Serie D, conquistando “virtualmente” i Play-Off.
Queste le parole del Presidente dell’A.C. Mestre, Stefano Serena: “Spiace perdere una persona come Zecco, ma Mestre, per come vivo e concepisco il calcio, deve sentirsi fiera di guardare innanzitutto al valore dell’uomo, anche prima del professionista. Credo che, per un giocatore, allenatore o dirigente che sia, sia molto utile vivere un’esperienza al di fuori di Mestre, anche per capire cosa ha lasciato… Questa è solo l’ultima conferma della capacità e qualità di una Società, e non parlo del sottoscritto, nel saper scegliere e decidere in proprio, anche rischiando! Un grande in bocca al lupo a una persona speciale e ad un allenatore capace!”.
Non possiamo che unirci al Presidente: un grande abbraccio e un “in bocca al lupo” a Mister Zecco da parte di tutta la Società arancionera. Siamo sicuri che il futuro gli riserverà altre grandissime soddisfazioni".