Tolentino, secondo posto nei "Giovani D Valore" il commento del presidente

28.06.2020 14:00 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Fonte: Pagina facebook Tolentino
Presidente Marco Romagnoli
Presidente Marco Romagnoli

Più volte è stata sottolineata l'importanza delle graduatoria stilata dalla LND intitolata "Giovani D Valore", avere Under di qualità diventa fondamentale visto l'obbligo di utilizzarli ben quattro durante i 90' minuti. Il Tolentino ha chiuso al secondo posto nel girone F con 850 punti  alle spalle del Notaresco. Il club biancoviola attraverso una nota sul proprio sito ufficiale ha spiegato la bontà di questo risultato, citando tutti i giocatori utilizzati. Il presidente Marco Romagnoli mostra soddisfazione per i risultati conseguiti:

Come è, oramai, noto l’U.S. Tolentino 1919 si è classificato al secondo posto finale, nel girone F del campionato nazionale di serie D, nel concorso “Giovani D Valore” 2019/2020. Riteniamo utile spiegare a tifosi e sportivi perché questo risultato sportivo sia di assoluto prestigio. Il progetto è stato istituito dal Presidente della L.N.D. e dal Consiglio del Dipartimento Interregionale, al fine di premiare le tre società che, per ogni girone, hanno “promosso una vera politica dei giovani nell’ambito dei propri organici, con particolare riferimento a quelli provenienti dal vivaio”, incentivando il loro utilizzo nelle gare ufficiali del Campionato di Serie D 2019/2020. In buona sostanza, questa speciale graduatoria è basata sui punti conquistati da ogni società per aver schierato da titolare giovani nati dal 1999 in poi. In particolare, più giovani sono i calciatori utilizzati e più sono i punti attribuiti; i punti assegnati si raddoppiano se gli atleti in questione provengono dal vivaio. Il tutto, sta a certificare che il Tolentino, nella stagione appena conclusa, ha schierato come titolari tanti giovani, di cui per la gran parte provenienti dal proprio vivaio. Questi i babies cremisi che sono stati utilizzati: Bonacchi (2000), Bucosse (2002), Cerolini (2002), Cicconetti (2001), Laborie (2000), Marcantoni (2001), Massaroni (2001), Mastromonaco (2000), Pagliari (1999), Raponi (2001), Tizi (1999) e Viola (1999).

Il commento del presidente Romagnoli: “Era nell’aria, ma quando ieri la cosa ci è stata ufficializzata mi sono emozionato. Il risultato ottenuto in campionato, così, raddoppia di valore. L’U.S.T. ha avuto l’attestazione di essere coerente rispetto ai propositi, impiegando davvero molti ragazzi del proprio vivaio. Questo ci dà ancor più entusiasmo per continuare su questa politica, il nostro sogno – come sempre detto – è quello di disputare la D nella stagione 2021/22 con quasi tutti ragazzi del territorio. A nome di tutta la società ringrazio i ragazzi per l’impegno profuso e chi li ha scelti e li ha fatti crescere. Mi riferisco al d.s. Giorgio Crocetti, a mister Andrea Mosconi ed al suo staff. Per la prossima stagione abbiamo due obiettivi, la salvezza ed il primo posto in questa importantissima graduatoria. Sono state due stagioni straordinarie: promozione in D e vittoria Coppa Italia regionale, ampia salvezza in D, semifinale nazionale di Coppa Italia e secondo posto per l’utilizzo di giovani.”