Serie D - Continuano a fioccare i verdetti nei vari Gironi: dopo Trento e Monterosi, è il Seregno a festeggiare la Serie C. Retrocedono Corticella, Giugliano e Puteolana

06.06.2021 22:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
Serie D - Continuano a fioccare i verdetti nei vari Gironi: dopo Trento e Monterosi, è il Seregno a festeggiare la Serie C. Retrocedono Corticella, Giugliano e Puteolana

A margine di questo intenso e scoppiettante turno di Serie D, si sono susseguiti diversi altri verdetti definitivi a cominciare dalla matematica promozione del Seregno Calcio in Serie C. Il club brianzolo ha trionfato nel Girone B dopo aver pareggiato per 2-2 sul campo della Casatese, portando così a sette i punti di vantaggio sul Fanfulla secondo, a una giornata dal termine della Regular Season. Nel raggruppamento B, dopo la retrocessione matematica dello Scanzorosciate, giunta mercoledì scorso a seguito della vittoria della Tritium nel recupero casalingo con la Virtus CiseranoBergamo, si attende di conoscere la seconda squadra che retrocederà in Eccellenza.

Nel Girone A, il Gozzano è a un punto dalla Serie C a tre giornate dal termine, potendo contare su un vantaggio di nove punti su Bra e Castellanzese. Tutto da decidere, invece, in ottica retrocessione. Nel Girone C, dove il Trento già promosso continua a vincere e a stupire, è lotta a tre per evitare l'ultima retrocessione (Chions già sceso di categoria da tempo) a una giornata dal termine. Nel Girone D continua la lotta al vertice tra Aglianese, Fiorenzuola e Lentigione, mentre sul fondo della classifica è il Corticella la prima compagine retrocessa a tre giornate dal termine, con il team felsineo che chiude negativamente la prima storica stagione in Quarta Serie. Nel Girone E ancora tutto da decidere, in vetta così come nelle retrovie. Nel Girone F prosegue in vetta la sfida Campobasso-S.N. Notaresco, divise da sei punti a tre giornate dal termine. Chiuso invece il discorso retrocessione, con Olympia Agnonese e Porto Sant'Elpidio già retrocesse da diverso tempo. Nel Girone G, con il Monterosi laureatosi campione la scorsa settimana (oggi a +15 sul Latina a due giornate dal termine), viene certificata la prima retrocessione: è il Giugliano a lasciare la categoria al culmine di una stagione decisamente travagliata e segnata, non tanto dalla pandemia, quanto dalle innumerevoli vicissitudini societarie attraversate negli ultimi mesi. Tutto da decidere all'ultima giornata nel Girone H, con Taranto e AZ Picerno separate da un solo punto e attese da un turno conclusivo da brividi. La prima retrocessione è quella della Puteolana, sconfitta nel derby campano giocato sul campo del Real Agro Aversa e tristemente collocata sul fondo della classifica. Nel Girone I, retrocesso da tempo il Roccella, restano da definire l'ultima retrocessione e la formazione promossa in Serie C, con l'ACR Messina ancora a +4 sui "cugini" dell'FC Messina a tre giornate dal termine del campionato.