Rimini, Alfio Pelliccioni al lavoro per allestire un'autentica corazzata: ecco i nomi sul taccuino del DS biancorosso

29.07.2020 15:45 di Marco Piccinni   Vedi letture
Alfio Pelliccioni, DS Rimini
Alfio Pelliccioni, DS Rimini

In casa Rimini si lavora, più o meno sotto traccia, per allestire l'organico della Prima Squadra biancorossa, con il Club presieduto da Alfredo Rota che ha affidato al Direttore Sportivo, Alfio Pelliccioni, la costruzione di un organico di primissimo piano.
I nomi sul taccuino dell'ex DS del Cesena sono altisonanti, sia per quanto concerne i papabili nuovi tecnici biancorossi, sia per quanto riguarda i calciatori che potrebbero presto mettere nero su bianco e legarsi al Club romagnolo.
Lello Di Napoli, Giovanni Cornacchini, Marco Gaburro e Mauro Zironelli: questi i nomi "caldi" che circolano negli ambienti vicini al sodalizio riminese, tra i vari candidati per succedere a Giovanni Colella.
Ancora più numeroso il lotto di calciatori accostati nelle ultime settimane al Club biancorosso, da Bomber Nicola Ferrari, al difensore ex Gozzano Abel Gigli, passando per l'esterno ex Venezia Loris Tortori, oltre al centrocampista Simone Tonelli, al forte mediano del Foggia Matteo Gerbaudo, fino ad arrivare al fantasista palermitano Luca Ficarrotta e al centrale difensivo Francesco Viscomi. Potrebbero rinnovare Andrea Montanari e Scott Arlotti, mentre i classe 2001 Alessandro Pari e Oscar Guarino (di ritorno dal prestito al Cattolica SM) sono praticamente certi di essere integrati in organico. Piacciono il terzino classe 1999 Giacomo Nigretti e Francesco Agnello, mentre sarebbero già stati avviati dei contatti con la SPAL e con l'Atalanta per reperire un portiere Under da affiancare al confermato Francesco Scotti, con quest'ultimo che potrebbe essere allenato dal romagnolo Ermes Morini, dopo che l'ex preparatore dei portieri, Andrea Spinelli, si è accasato al Cesena.
E intanto si valutano le soluzioni che portano a Massimo Bonini o a Matteo Brighi per ricoprire il ruolo di Responsabile del Settore Giovanile del Rimini Calcio, altra "casella" che dovrà necessariamente essere occupata a stretto giro di posta, assieme a tutti gli altri tasselli che andranno a comporre la struttura tecnica e dirigenziale di una realtà che si sta plasmando in maniera sempre più ambiziosa e competitiva.