Palermo, infortunio Giovanni Ricciardo: diagnosi e tempi di recupero

21.01.2020 18:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
Giovanni Ricciardo
Giovanni Ricciardo

Ha abbandonato il terreno di gioco del "Renzo Barbera" dopo soli undici minuti di gioco, durante il match interno disputato e vinto due giorni addietro dal suo Palermo, contro il Roccella Jonica; nella giornata di oggi, per Giovanni Ricciardo, è giunto il momento di conoscere l’esito degli opportuni esami strumentali a cui il Bomber messinese si è sottoposto.

All’interno della Nota Stampa da poco diramata dalla SSD Palermo Calcio e che riportiamo fedelmente di seguito, viene evidenziato l’esatto responso di tali accertamenti, svolti proprio quest'oggi dal numero nove rosanero.

"Giovanni Ricciardo, oggi, presso il Centro Mantia dal Prof. Angelo Iovane, si è sottoposto ad indagine ecografica che ha evidenziato una lesione di primo grado al semitendinoso della coscia destra. Il Calciatore ha già iniziato il percorso fisioterapico del caso".

Una Nota tanto risicata quanto eloquente, dalla quale si evince, considerata l’entità dell’infortunio occorso al giocatore, come per lo stesso centravanti delle Aquile si prospetti uno stop di almeno 15-20 giorni, ipotizzando quindi che possa quasi certamente saltare sia la gara esterna di Domenica prossima contro il Marina di Ragusa, sia la successiva interna contro l’FC Messina, provando a rientrare per il match in casa della Cittanovese, in programma per il 9 Febbraio.