Niente ripescaggio per la Sangiustese: giocherà in Eccellenza

07.07.2020 19:15 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Niente ripescaggio per la Sangiustese: giocherà in Eccellenza

Contrariamente a quanto paventato nei giorni scorsi, la Sangiustese, quartultima classificata nell'ultimo campionato nel Girone F e quindi retrocessa d'ufficio, non presenterà domanda di ripescaggio in quarta serie, preferendo giocare il campionato di Eccellenza Marche. È quanto affermato dal presidente del club calzaturiero Andrea Tosoni, che, intervistato da youtvrs.it, adduce a questa decisione le seguenti motivazioni: "Il Coronavirus ci ha fatto riflettere e ci ha permesso di capire molte cose. Valori importanti come la sostenibilità economica, la valorizzazione del territorio, la possibilità di insegnare ai giovani a giocare e divertirsi socializzando nel modo giusto, assecondando le loro competenze e aspettative, non possono più passare in secondo piano.
Il nostro obiettivo primario per il futuro sarà creare attraverso il calcio un’occasione di divertimento, sviluppo e crescita per i ragazzi sia sotto l’aspetto culturale che sportivo e sociale, istituendo una vera e propria scuola di sport con istruttori che siano per loro maestri di calcio e di vita". 

"Acceteremo – prosegue Tosoni – come sempre abbiamo fatto, le volontà della Lega Nazionale Dilettanti attrezzandoci per il campionato che ci competerà. Era inutile, secondo il nostro parere, pur essendo arrivati quartultimi, fare i ricorsi al TAR e al Consiglio di Stato come altre Società. All’inizio avevamo pensato diversamente, traditi dalla passione sportiva e dall’amarezza di una retrocessione inaspettata. L’Eccellenza ci porterà una notevole riduzione dei costi e in questo anno di grande incertezza forse sarà per noi la migliore soluzione, che ci permetterà di valorizzare i giovani locali dando loro la giusta gratificazione".