La Sangiustese migra a Montegranaro, forte il rammarico dei tifosi

21.05.2020 19:30 di Maria Esposito   Vedi letture
La Sangiustese migra a Montegranaro, forte il rammarico dei tifosi

Viste le vicissitudini che hanno coinvolto la Sangiustese in relazione al mancato affido del "Comunale" di Villa San Filippo per disputare le gare di campionato, il patron del club, Andrea Tosoni, ha partecipato ad un bando indetto dall’Amministrazione Comunale di Montegranaro per l’aggiudicazione e la gestione triennale dello stadio "La Croce" del suddetto comune.

La notizia non è stata accolta con entusiasmo dai supporters rossoblù, poiché per la prossima stagione dovranno migrare verso un altro comune della regione per seguire la propria squadra del cuore. A tal proposito la società marghigiana attraverso un comunicato stampa ha precisato:

"La Sangiustese fa chiarezza in merito all’aggiudicazione del bando di assegnazione triennale per la gestione dell’impianto sportivo “La Croce” di Montegranaro.
La Società andrà semplicemente a gestire tale impianto sportivo, cercando anche di portare delle migliorie allo stesso (ad es. manto erboso, anti-stadio, torri-faro, spogliatoi), ma non certo a sostituirsi al proprietario, che è e resterà sempre il Comune di Montegranaro. La gestione verrà portata avanti nella massima collaborazione con l’Amministrazione Comunale e nel pieno rispetto di tutte le parti in causa.
La casa naturale della Sangiustese è il Comunale di Villa San Filippo. I noti problemi con il gestore dell’impianto hanno però costretto la Società ad andare alla ricerca di uno spazio per far allenare sia la prima squadra che il settore giovanile. Nonostante tutto, appena possibile, alcuni dirigenti proveranno nuovamente a conferire con l’Amministrazione Comunale per tentare di risolvere questa situazione".