Giugliano: momento tutt'altro che semplice in casa gialloblu. Il tifo organizzato chiede e ottiene la consegna del titolo sportivo al Sindaco: il Comunicato del club

03.04.2021 19:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
Giugliano: momento tutt'altro che semplice in casa gialloblu. Il tifo organizzato chiede e ottiene la consegna del titolo sportivo al Sindaco: il Comunicato del club
© foto di Giugliano FC 1928

In casa Giugliano si vivono giorni di notevole tensione. Alla mancanza di risultati sul campo e ad una classifica impietosa, si sono aggiunte le "accese proteste" messe in atto da parte di una frangia del tifo organizzato gialloblu. Proprio ieri alcuni sostenitori giuglianesi avrebbero fatto irruzione fuori dal campo di allenamento, pretendendo che la squadra non si allenasse e promettendo ai calciatori di irrompere sul terreno di gioco qualora avessero preso parte alla seduta odierna. Gli animi si sarebbero presto surriscaldati e un dirigente gialloblu sarebbe finito a terra dopo essere stato spintonato da uno dei presenti. Questi individui avrebbero preso di mira verbalmente il Presidente Giovanni Palma, chiedendo a gran voce la consegna immediata del titolo sportivo al Sindaco di Giugliano in Campania, Nicola Pirozzi.

In attesa che l'Autorità Giudiziaria coinvolta dalla Società faccia il suo corso, stanti le minacce subite e l'impossibilità di gestire serenamente la parte conclusiva della corrente stagione calcistica, l'attuale Proprietà ha di fatto ceduto alle richieste della tifoseria gialloblu dichiarando pubblicamente che il titolo sportivo della FC Giugliano 1928 è a disposizione del Sindaco con effetto immediato. Il Presidente Palma e i soci di riferimento si sono professati consapevoli di aver operato sempre con lealtà e trasparenza, artefici della costruzione di una rosa allestita con enormi sforzi economici che potrebbero essere documentati in qualunque sede, scegliendo oggi di optare per questo spiacevole passo indietro, compiuto affinché la squadra possa ritrovare la serenità necessaria per cercare di giungere alla non semplice permanenza in Quarta Serie.

Di seguito, il Comunicato Ufficiale integrale redatto e diramato a cura dell'Ufficio Stampa dell'A.S.D. Giugliano Calcio FC 1928.

"L'A.S.D. Giugliano Calcio FC 1928 denuncia la minaccia ricevuta dalla Proprietà di consegnare il titolo sportivo al Comune entro lunedì p.v. durante l'incontro avvenuto con esponenti del tifo organizzato. Detti pseudotifosi hanno già nella giornata di ieri intimato la squadra di non allenarsi, minacciando i giocatori di irrompere sul campo da gioco e di passare alle vie di fatto nei confronti dei tesserati che avessero preso parte all’allenamento. In mancanza della detta intimata consegna, tali personaggi hanno minacciato, alla presenza di tutto il gruppo squadra, di attentare l'incolumità dell'ivi presente Avv. Giovanni Palma; durante la vile aggressione, verificatasi sotto le telecamere di sicurezza dello Stadio, alcuni dei presenti, esponenti dei gruppi Ultras, hanno spintonato fino a scaraventarlo con forza a terra un dirigente, colpevole di frapporsi ai tifosi più esagitati. Tale gravissimo episodio è solo l'ultimo di una sequela di fatti che sono stati già attenzionati all’Autorità e che hanno funestato i pochi giorni nel corso dei quali la nuova proprietà ha gestito tra enormi difficoltà ambientali l'ASD Giugliano 1928. Quindi, in attesa che l'Autorità Giudiziaria faccia il suo corso, stante le minacce subite e l'impossibilità di effettuare una serena gestione del prosieguo della stagione calcistica, l'ASD Giugliano 1928 cede alle minacce e dichiara che il titolo sportivo è da subito a disposizione del Sindaco. Sicuri di aver operato con lealtà e trasparenza, pertanto, si fa un passo indietro affinché la squadra possa ritrovare serenità e addivenire alla salvezza, obiettivo assolutamente perseguibile anche per le partite ancora da recuperare e stante la competitività della rosa, costruita con enormi sforzi economici che possono essere in qualsiasi sede documentati".