Fidelis Andria: l'esilio dal "Degli Ulivi" sta per terminare. Col Grumentum ancora a Gravina e poi si tornerà a casa

SEGUI TUTTOSERIED.COM, IL PRIMO SITO DEDICATO ALLA SERIE D. PORTALE DEL NETWORK TUTTOMERCATOWEB
14.10.2019 15:30 di Marco Piccinni   Vedi letture
Fidelis Andria: l'esilio dal "Degli Ulivi" sta per terminare. Col Grumentum ancora a Gravina e poi si tornerà a casa

Mattinata di sopralluoghi al "Degli Ulivi" di Andria. A darsi appuntamento presso l'impianto sportivo comunale, la Società biancazzurra, l'agronomo e i tecnici preposti dal Comune, oltre ai professionisti che si stanno occupando del rifacimento del manto erboso dello Stadio andriese. Si è preso atto con estrema soddisfazione dell'andamento dei lavori e si è discusso della possibilità di far rientrare a casa la Fidelis già tra sei giorni, in occasione della gara interna contro il Grumentum Val D'Agri. Eventualità questa, accantonata quasi subito vista la necessità di completare tutte le opere di ripristino di un manto degno di quella gloriosa struttura, oltre che conforme al decoro e alle ambizioni della stessa società federiciana.
'Stressare' sin da subito il fondo appena rinnovato è stato ritenuto controproducente ed è per questo che la Fidelis andrà ad ospitare il Grumentum presso lo "Stefano Vicino" di Gravina in Puglia, per quella che sarà, senza ombra di dubbio, l'ultima gara lontano dal "Degli Ulivi".
Il Club ha chiesto e chiederà nei prossimi giorni ai suoi tifosi, di compiere un ultimo 'sforzo' seguendo ancora la squadra fino a Gravina, pensando anche al momento in cui si farà ritorno 'a casa', godendo di un manto erboso perfetto, che darà nuova luce allo Stadio e all'immagine di Andria e della Fidelis. Un momento che, seppur tardivo, è finalmente arrivato e coinciderà con la 10ª Giornata, quando a far visita ai biancazzurri sarà il Nardò, Domenica 3 Novembre. I salentini terranno a battesimo il nuovo prato del "Degli Ulivi", che sarà il proscenio di altre tre meravigliose sfide fino al termine del Girone d'Andata, rispettivamente contro Foggia, Sorrento e Taranto.
E intanto i ragazzi di Mister Giancarlo Favarin volano in classifica, con 12 punti e a tre sole lunghezze dalla capolista Città di Fasano. Dopo il capitombolo alla 1ª Giornata, (3-0 a Vallo della Lucania contro la Gelbison), la Fidelis non ha più perso in campionato ed ha una striscia aperta di sei risultato utili consecutivi. Un ottimo ruolino quello sin qui compiuto dal sodalizio del Presidente Aldo Roselli che, in un "Degli Ulivi" tirato a lucido, potrà certamente rendere ancor più concrete le proprie legittime ambizioni di alta, altissima classifica.