Fanfulla, la lettera del Presidente Luigi Barbati: "Si chiude un'annata fantastica: grazie a tutti!"

21.05.2020 20:30 di Marco Piccinni   Vedi letture
Luigi Barbati, Pres. Fanfulla
Luigi Barbati, Pres. Fanfulla

Si è definitivamente conclusa la stagione sportiva 2019/20 e anche per il Fanfulla è tempo di voltare pagina. Si è chiuso un campionato che ha riservato grandissime soddisfazioni al Guerriero, collocato in piena zona Play-Off nel Girone D di Quarta Serie e protagonista di un'annata che, anche in relazione alla drammatica pandemia ancora in corso, resterà indelebilmente impressa nella mente e nei ricordi dei tifosi fanfullini e della gente di Lodi.

A suggello di un percorso ricco di gratificazioni, è intervenuto il Presidente bianconero Luigi Barbati, autore di una lunga e significativa lettera indirizzata a tutti gli appartenenti al mondo del Guerriero, una missiva ricca di contenuti, ringraziamenti e propositi futuri colmi di fiducia, che si riporta integralmente qui di seguito.

"Cari Guerrieri, con la decisione presa ieri durante il Consiglio Federale, come saprete, si è ufficialmente conclusa la stagione 2019/2020. Una nuova annata fantastica per il Fanfulla, certificata dal quinto posto, solo sulla carta, visto che verosimilmente saremmo potuti essere terzi considerando la partita in meno rispetto ad altre due squadre, che ci proietta comunque ancora, dopo il campionato 2018/2019, tra le Società che avrebbero disputato i Play-Off di Serie D. Una conferma ulteriore che tutto quello che stiamo facendo da almeno tre anni a questa parte è giusto, che la strada intrapresa è quella buona e che bisognerà continuare così anche in futuro. Oltre ai risultati, però, c’è un altro aspetto che mi preme sottolineare e a cui spero venga dato il giusto premio nei prossimi giorni: siamo stati la società che nel Girone D ha utilizzato il maggior numero di giovani, soprattutto cresciuti nel nostro settore giovanile, anche questa una prova che, non solo per la Prima Squadra, le scelte fatte siano quelle giuste, ma che pure i più piccoli stiano crescendo e possono aspirare senza nessuna paura ad esordire poi con la gloriosa maglia del Fanfulla. Numeri alla mano, nei prossimi giorni la speranza è quella che ci vengano riconosciuti i 25mila Euro che ci spettano per l’iniziativa “Giovani D Valore”. Un aiuto, soprattutto in un periodo come questo, di estrema importanza per la Società. Non mi soffermo però in questa lettera sugli aspetti economici, voglio solamente ringraziare tutti: le persone sarebbero tante, un elenco lunghissimo di dirigenti, collaboratori, allenatori, istruttori, giocatori e volontari. Non vorrei mai correre il rischio di dimenticare qualcuno, perché se la stagione del Fanfulla è stata super è merito di tutti, dalla prima all’ultima persona, perché una macchina per funzionare deve avere ogni sua componente settata nel modo giusto, altrimenti la strada che fa è poca. A loro va quindi il mio grazie di cuore per il tempo e le energie spese tra campo e uffici durante questi mesi, per garantire i migliori servizi possibili e la crescita calcistica e umana di tutti.
Ci sono tre “categorie” che però voglio ringraziare separatamente. Partiamo dalle famiglie, sostegno incredibile anche per la nostra Società e che con sempre maggior entusiasmo hanno partecipato alle iniziative sacrificando magari ore e giornate di riposo. Ci sono poi i tifosi, una delle nostre armi in più, sia in casa sia in trasferta: su alcuni campi è stato incredibile e bellissimo vedere come fossero presenti più tifosi nostri rispetto a quelli della squadra di casa. Il vostro attaccamento è encomiabile e l’ho notato, parlando solo di questa stagione, già quando almeno una cinquantina di voi non mancavano alle presentazioni estive dei giocatori con quaranta gradi sugli spalti della Dossenina. Infine, gli sponsor. Anche le aziende stanno vivendo un momento difficile, già prima dello scatenarsi della pandemia non potevamo dire che a livello nazionale la situazione fosse delle migliori. Tante realtà però ci sono state vicine e lo sono ancora adesso. E non lo fanno per protagonismo, per vedere il loro marchio in uno stadio glorioso, ma si impegnano attivamente perché hanno capito i nostri progetti e la nostra serietà e di questo vi diciamo ancora grazie. Concludo ribadendo quanto detto già alcuni giorni fa: il Presidente c’è, il Fanfulla c’è. Sto già lavorando su più livelli per organizzare al meglio la stagione 2020/2021, e non parlo solo di Prima Squadra, costituita da un gruppo fantastico, di uomini straordinari e di grande umiltà, ma anche del Settore Giovanile, agonistico e di base, perché i giovani sono un patrimonio per noi inestimabile e meritano grande attenzione. Abbiamo iniziato un lungo cammino pieno di soddisfazioni dal luglio del 2017 e di sicuro non vogliamo fermarci ora.
Il vostro Presidente, Luigi Barbati".