Chieti, il disappunto del Presidente Mergiotti: "Stupiti ed amareggiati, siamo pronti a ricorrere in qualunque sede"

22.05.2020 23:50 di Marco Piccinni   Vedi letture
A. Mergiotti, Pres. Chieti FC
A. Mergiotti, Pres. Chieti FC

Subito dopo aver recepito le determinazioni della LND a seguito del Consiglio tenutosi in data odierna, anche il Chieti ha fatto sentire la propria voce. Penalizzati oltremodo dai verdetti ipotizzati quest'oggi dalla Lega, che andranno presto al vaglio del Consiglio Federale della FIGC, i neroverdi hanno preannunciato la volontà societaria di ricorrere nelle sedi opportune, nel caso in cui determinate decisioni trovassero l'avallo del massimo organismo del nostro Calcio.
Come si evince dal virgolettato riportato dai colleghi di "TifoChieti.com", il Presidente Antonio Mergiotti non ha nascosto la propria profonda amarezza, la stessa che starà vivendo in queste ore Patron Giulio Trevisan.
Mergiotti, non ha usato mezzi termini per sottolineare le intenzioni del sodalizio teatino. Queste le sue parole:
"La decisione presa dal Direttivo della Lega è stata accolta da noi con estremo disappunto. C'è molto stupore di fronte ad una delibera che penalizza fortemente tutto il mondo dei Dilettanti. Presenteremo ricorso non appena il verdetto divenisse ufficiale e credo che questa ufficialità arriverà a margine del Consiglio Federale del prossimo 3 giugno. Dopo questo passaggio, inoltreremo il ricorso verso una scelta che giudichiamo inaccettabile. Non si può far retrocedere una squadra quando mancano ancora otto giornate alla fine e sono ancora a disposizione 24 punti. Esistevano dunque concrete possibilità di migliorare la nostra classifica. Il campionato era da annullare, senza promozioni e senza retrocessioni. Ricorreremo senz'altro, abbiamo già consultato legali esperti di Diritto Sportivo. Non lasceremo nulla di intentato per far valere le nostre ragioni e agiremo in tutte le sedi".