Afragolese 1944, botta e risposta tra la Società e Massimo Agovino. L'allenatore: “Non c’è peggior offesa per un uomo, essere ricordato per quello che non è...”

16.09.2021 15:20 di Maria Esposito   vedi letture
Afragolese 1944, botta e risposta tra la Società e Massimo Agovino. L'allenatore: “Non c’è peggior offesa per un uomo, essere ricordato per quello che non è...”

Giornata molto particolare quella odierna in casa Afragolese, con la Società rossoblù che si è resa protagonista dell' inatteso esonero di Massimo Agovino a 3 giorni dall'inizio del Campionato di Serie D. La replica dell'ormai ex Responsabile Tecnico della Prima Squadra, Massimo Agovino non si è fatta attendere, una risposta "piccata" sotto certi aspetti, arrivata attraverso la propria pagina Facebook: 

"Con questo post voglio ringraziare tutto il popolo rossoblu, grazie per l’affetto che mi avete dimostrato. Invece a quei pochi che mi hanno offeso, senza sapere la realtà dei fatti, dico: non c’è peggior offesa per un uomo, essere ricordato per quello che non è… Grazie ancora in bocca al lupo buon campionato".

Un messaggio di saluti al popolo rossoblù che serba al suo interno le criticità del rapporto che l'ex tecnico del Giugliano da qualche giorno intratteneva con la famiglia Niutta. Attendiamo l'ufficialità del neo allenatore.