ACR Messina: al passo d’addio Direttore Generale, Responsabile Comunicazione e Addetto Stampa

SEGUI TUTTOSERIED.COM, IL PRIMO SITO DEDICATO ALLA SERIE D. PORTALE DEL NETWORK TUTTOMERCATOWEB
18.01.2020 11:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
ACR Messina: al passo d’addio Direttore Generale, Responsabile Comunicazione e Addetto Stampa

È durato davvero poco l’idillio tra la Famiglia Sciotto e gli esponenti del vecchio Camaro, giunti al passo d’addio uno dopo dopo l’altro, depauperando di fatto l’organigramma biancoscudato, cui sono venute meno in pochi giorni tre figure di un certo rilievo.
Il precursore di questa mini-rivoluzione è stato l’ormai ex Direttore Generale Antonio D’Arrigo, seguito a stretto giro di posta dal Responsabile organizzativo e della comunicazione Davide Manzo e dall’Addetto Stampa, Giuseppe Fontana.
La collaborazione di quest’ultimi due con l’ex Presidente del Camaro D’Arrigo, va avanti da circa sei Stagioni e l’uscita di scena di uno era quasi logico portasse agli addii degli altri due.
Defezioni tutt’altro che irrilevanti per altro, sia dal punto di vista organizzativo, sia da quello della comunicazione, quest’anno evoluta e precisa come non mai, considerato anche come il Club fosse riuscito a garantire highlights, interviste ai protagonisti, resoconti fotografici fin dal ritiro precampionato e un puntuale aggiornamento, praticamente quotidiano, sulla vita della squadra.
Considerando come il Responsabile dell’Area Tecnica Pasquale Rando, avesse già da tempo annunciato il suo disimpegno dalla causa giallorossa, si è ora di fatto conclusa la collaborazione tra gli Sciotto e il vecchio Camaro, sodalizio che ha rinunciato al titolo di Eccellenza per gettarsi a capofitto in una nuova avventura, che a questo punto si può dire abbia lasciato il tempo che ha trovato.
Rimane da capire quale sia la volontà del Dirigente Accompagnatore Giovanni Sulfaro e del Segretario Generale Franco Rao, anche essi ex Camaro, che avranno a breve un confronto con la Proprietà, attorno alla quale rischia ora di farsi terra bruciata, andando incontro all’ennesimo fallimento dirigenziale ed organizzativo.
Resteranno al proprio posto, almeno per ora, massaggiatore e magazzinieri, con la squadra che dovrebbe continuare ad allenarsi al "Despar" di Bisconte, impianto reso agibile e ristrutturato proprio dalla ex dirigenza neroverde.
A quanto pare gli Sciotto, sembra siano già al lavoro per individuare i possibili sostituti, avviando nell’immediato alcuni incontri in Città e in Provincia. Nel frattempo, i Dirigenti uscenti, con grande senso di responsabilità, garantiranno il supporto necessario ai ragazzi di Mister Karel Zeman, come già accaduto nell’ultima trasferta ad Acireale.
Andando a valutare le dinamiche legate invece alla squadra, in attesa dell’ufficializzazione del ritorno di Pietro Arcidiacono, i giallorossi non intendono mollare la presa in chiave Play-Off. L’ACR, nelle prossime settimane, affronterà in serie le varie San Tommaso, Castrovillari, Marina di Ragusa e Marsala, formazioni che in classifica sono alle spalle dei biancoscudati e sono tutte sfide dalle quali ci si attendono punti importanti, per arrivare nelle migliori condizioni ai successivi, impegnativi match contro Cittanovese, Licata e FC Messina.
Da chiarire se l’attaccante Under Licciardello, fresco di firma dopo il prestito da parte del Cosenza, il portiere Pozzi e il centrocampista Danza, saranno finalmente a disposizione del tecnico italo-boemo, dopo i problemi fisici accusati negli ultimi giorni.
Domani mancherà Orlando, costretto a un lunghissimo stop, mentre dopo due giornate, è pronto al rientro in campo Bruno, autentico baluardo difensivo che contro gli irpini verrà schierato quasi certamente dal primo minuto. La speranza di Mister Zeman e del suo Staff è quella di ritrovare la fiducia e la tranquillità perdute nelle scorse settimane, a causa dei risultati più che deludenti e dei tanti addii concretizzatisi negli ultimi giorni, in seno all’organigramma giallorosso.