Dopo una lunga astinenza il Castrovillari torna a gioire in casa: battuto 2-0 il Roccella

07.04.2021 19:00 di Fabrizio Frasca   Vedi letture
Dopo una lunga astinenza il Castrovillari torna a gioire in casa: battuto 2-0 il Roccella
© foto di Michele Martinisi

Era il 23 dicembre del 2020 quando, a ridosso delle festività natalizie e in pieno inverno, il Castrovillari batteva per 1-0 il Biancavilla grazie alla rete di Corado che nel mercato di riparazione avrebbe abbandonato la nave per trasferirsi a Taranto. Di lì a poco sarebbero cambiate moltissime cose all’ombra del Pollino, a partire dall’esonero di Franceschini e l’acquisto di numerosi calciatori. A distanza di quattro mesi nel recupero della 16ª giornata gli uomini di Terranova tornano ad esultare fra le mura amiche sconfiggendo il Roccella, fanalino di coda del Girone con il risultato di 2-0. Nonostante il calendario indichi l’alba di una nuova stagione, ovvero la primavera, al “Mimmo Rende” c’è un tempo da lupi: cielo plumbeo, pioggia a catinelle e terreno di gioco inzuppato. Non il clima idilliaco per disputare un incontro di Calcio. Ma se le condizioni atmosferiche pessime avevano inchiodato il 24 gennaio il Castrovillari ad un risultato negativo contro la Gelbison (0-1) quest’oggi la compagine rossonera ha ribaltato la situazione: infatti i giocatori più esperti schierati dal tecnico locale hanno dominato sui loro colleghi più giovani, - 9/11 del Roccella avevano oltrepassato da poco la soglia della maturità anagrafica - i quali si sono trovati a dover combattere sia con gli avversari che col campo pesante. Ne viene fuori una prestazione insufficiente che porta il conto delle sconfitte in campionato a quota diciassette. Diventa, perciò, sempre più ripida la montagna da scalare - trasformatasi quasi in Everest insormontabile - per raggiungere quantomeno un posto nei play-out. Tornando alla gara i Lupi del Pollino nella prima frazione hanno fatto le prove del gol in più occasioni: prima con Bonanno (9' mancino potente sul primo palo, si oppone Commisso), la doppia opportunità di Puntoriere successivamente e infine al tramonto dei primi quarantacinque di gioco nuovamente il numero 14 ha tentato di estrarre il coniglio dal cilindro da calcio piazzato ma la sfera ha fatto la barba alla traversa. Estemporanee invece le avances dei reggini, Rizzitano spettatore non pagante. Nella ripresa la musica non cambia tant’è che al 49' ancora Bonanno si intravede dalle parti dell’area avversaria. Com’era il detto? Difensore scivoloso, difensore pericoloso. E proprio Coluccio, il più anziano a disposizione di Galati, cade nella trappola orchestrata dall’attaccante rossonero che piazza il corpo fra palla e marcatore conquistando il penalty. Dagli undici metri l’ex Biancavilla non perdona scagliando una botta centrale dopo aver atteso quell’istante in più per osservare quale angolo avrebbe battezzato l’estremo difensore ospite. Tramortito il Roccella che, trascorsi solo sei giri di lancetta dall’1-0, incassa la mazzata finale in virtù della zampata da vero Lupo di Puntoriere bravo a farsi trovare pronto a ribadire in rete il traversone rasente l’erba di Ielo. In precedenza proprio il centravanti rossonero aveva gettato alle ortiche una clamorosa palla gol sparando alle stelle un pallone che andava soltanto appoggiato in fondo al sacco. Con il 2-0 la partita è in ghiaccio e Terranova approfitta per far rifiatare i suoi inserendo forze fresche al fine di tutelare i titolari da rischi inutili in ottica sfida domenicale contro la capolista ACR Messina. Il risultato sarebbe potuto essere più rotondo ma in questi casi chi si accontenta gode e per il Castrovillari era fondamentale uscire vittorioso dal campo per agguantare il gruppetto che lotta per la salvezza diretta composto da Cittanova, Paternò, Città di Sant'Agata e Troina.