Verso Latina-Portici. Chianese: "Solo un periodo storto, la squadra c'è!"

18.10.2019 18:15 di Maria Esposito   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa SSD Portici
Verso Latina-Portici. Chianese: "Solo un periodo storto, la squadra c'è!"

Al termine dell’odierna seduta di allenamento nella Sala Stampa del San Ciro di Portici, il tecnico Mauro Chianese  chiarisce il delicato momento che sta attraversando la propria squadra : “I risultati non stanno arrivando, ma non sono arrabbiato con la squadra, perché sia nella sconfitta contro la Turris che in quella di sabato scorso contro la Torres, abbiamo espresso un buon gioco creando diverse occasioni da gol. Il calcio è fatto di episodi, se ci si arriva vicino e non si concretizza è naturale che poi rischi di perdere le partite. Io non posso recriminare nulla ai calciatori perché stanno dando il massimo in settimana ma anche la domenica, è solo un periodo storto”.

Paragona l’andamento della squadra a quello dell’inizio dello scorso campionato e continua: “Questo andamento ricalca il momento dell’inizio di stagione dello scorso anno, dopo un momento involutivo ci siamo ricompattati e siamo riusciti a portare a termine in modo impeccabile  la stagione” .

Sul girone G, si esprime dicendo: “A differenza di molti non ritengo che il Girone G sia facile, c’è molta qualità, tutte le squadre possono incontrare delle difficoltà. Non c’è la squadra principe come negli altri gironi. Qui la prima può perdere con l’ultima e tra l’altro sono tutte attrezzate per competere e giocarsi il campionato sino all’ultima partita, a differenza di altri gironi del sud dove le squadre a metà campionato se non mantengono una certa posizione, si allentano e ridimensionano gli obiettivi, permettendo a chi vuol proseguire un cammino più semplice”.

In merito al prossimo impegno di campionato contro il Latina sostiene: “A Latina dobbiamo riuscire a portare a casa il risultato per porre fine a questo periodo negativo. Non sarà facile perché anche i nostri avversari cercano il riscatto a seguito dell’esonero del tecnico. Noi andiamo al Francioni per fare la nostra partita e cercheremo la vittoria per alzare il morale e i livelli di autostima”

Dalle parole del tecnico si evince quanto sia fondamentale non abbassare lo sguardo e l'attenzione a prescindere dall'avversario. Un campionato ostico è fatto di un certo grado di qualità e non di blasone. Gli episodi hanno fortemente inciso sul risultato ma non sul rendimento, se si valuta che su 5 rigori assegnati sono stati segnati solo 2. Domenica il Portici non può fallire ma neanche il Latina!