Pomezia, Lo Pinto: "La prima deve essere promossa e le ultime retrocedere"

16.05.2020 15:00 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Fonte: Gazzetta Regionale
Marco Lo Pinto
Marco Lo Pinto

Mancano pochi giorni a quello che dovrebbe essere il verdetto dal consiglio federale in programma la prossima settimana. Di questo ne ha parlato il capitano del Pomezia Marco Lo Pinto ai microfoni dei colleghi della "Gazzetta Regionale". Riguardo ai possibili verdetti da emettere si esprime in questo senso:

In caso di conclusione del campionato-Nel caso i campionati terminassero, per un’idea personale ragionata con il tempo, promozioni e retrocessioni devono valere al tal punto che, non siano svolti play off e play out (promossa solo la 1^ classificata e retrocesse ultima e penultima)”.

Ipotesi ridimensionamento rimborsi- " Non sono d’accordo! Se mai dovesse andare a buon fine dovrà esserci anche un ridimensionamento dei contratti, vincoli e dei giovani di lega. Dei contratti mi baso sul fatto che noi calciatori di Serie D viviamo una vita interamente da professionisti, 6 allenamenti a settimana tra ritiri e trasferte, ma non siamo tutelati allo stesso modo. I vincoli almeno fino ai 25 anni altrimenti qualche società poco seria proverà sempre ad imporsi sul prossimo. Ed infine nulla togliere ai giovani di lega, merita chi gioca. Un giovane bravo giocherà comunque per meritocrazia”.