Monterosi, Capitan Gasperini: "Abbiamo sottovalutato un problema serissimo. Il campo manca troppo, impossibile prevedere come e quando ne usciremo"

16.03.2020 16:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
Gian Matteo Gasperini
Gian Matteo Gasperini

Intervistato dalla redazione viterbese de "Il Messaggero", il Capitano del Monterosi Gian Matteo Gasperini, si è espresso riguardo la situazione sanitaria tristissima che sta angosciando l'intera nazione. Tra passatempi, sensazioni e previsioni future, il 30enne difensore capitolino ha rilasciato un'intervista a cuore aperto, di cui riportiamo di seguito un estratto.

"Situazione difficilissima, ma per fortuna che in casa abbiamo il giardino. Io e mio fratello tutte le mattine ci facciamo delle partite a Calcio che somigliano molto a quelle di Campionato: nessuno dei due vuole perdere.
Fino ad una quindicina di giorni fa non avevamo ben presente l’entità del problema, forse stando lontano dalla Lombardia e dalle zone più colpite l’abbiamo vissuta in maniera più blanda, sottovalutando la situazione. Quando hanno bloccato i Campionati abbiamo iniziato a capire che tutto stava precipitando.
In questo momento bisogna stare a casa e seguire alla lettera tutte le avvertenze che ci hanno fornito in questi giorni. Ognuno faccia la propria parte e presto torneremo alla vita normale.
Non sappiamo quando potremo tornare a giocare e in questo momento è impossibile fare previsioni. Bisogna cercare di pensarci il meno possibile, altrimenti la testa esplode.
Mi mancano tantissimo i compagni con i quali ci sentiamo tutti i giorni e con i quali ricreiamo un po' l’atmosfera dello spogliatoio. Penso e sono vicino anche a coloro che son costretti a casa da soli. Mi ritengo fortunato: io, perlomeno, beneficio del calore della famiglia".