Grassina, il Presidente Zepponi: "Scenario inquietante, situazione grave, ma noi pronti a giocare anche a Giugno"

27.03.2020 22:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
Grassina, il Presidente Zepponi: "Scenario inquietante, situazione grave, ma noi pronti a giocare anche a Giugno"

In un momento storico drammatico per il nostro Paese, si susseguono le considerazioni prodotte dai vari addetti ai lavori appartenenti al vasto e variegato mondo della Serie D italiana. Anche in casa Grassina è tempo di fare quadrato, anche a distanza, cercando di tenere vivo l'ardore mentale e l'incredibile entusiasmo che hanno caratterizzato, sino al momento dello stop al Campionato, tutta l'annata sportiva della sorprendente compagine rossoverde.

L'ultimo a parlare in ordine di tempo è stato il Presidente Tommaso Zepponi, che ha rilasciato una lunga intervista a beneficio dei Canali Comunicativi dello stesso Club toscano e che riportiamo integralmente qui di seguito.

"Lo scenario è inquietante, inutile girarci intorno. La situazione è grave e per questo, ognuno di noi, deve fare la sua parte, impegnandosi a rimanere a casa e a rispettare le procedure per evitare il contagio. Tutti noi vogliamo che questa pandemia finisca il più presto possibile, ma sarà una lotta dura e piena di sacrifici.
La salute deve venire prima di tutto e per questo voglio mandare un abbraccio solidale a tutte le famiglie coinvolte in questo dramma.
Per quanto riguarda l'eventuale ripresa del Campionato, l’Avvocato Barbiero e il Presidente Sibilia, hanno dichiarato di voler provare in tutti i modi a concludere la Stagione e tutti noi ce lo auguriamo, ma va detto anche che sarà dura riprendere l’attività se i numeri resteranno questi. Personalmente dichiaro che il Grassina non avrebbe problemi a giocare anche nel mese di Giugno, se fosse condizione necessaria per provare a completare il Campionato, ma ribadisco che un’eventuale ripresa della Stagione dovrebbe svolgersi in piena sicurezza. Nessuno ha voglia di mettere in gioco la propria salute, che è il bene più importante.
Seguo i ragazzi quotidianamente sul nostro gruppo Whatsapp. Il Preparatore Atletico Misuraca, ha dato a tutti dei programmi personalizzati da svolgere individualmente a casa, in modo coordinato con le indicazioni dei Mister Innocenti e Pierguidi.
I nostri tifosi ci mancano tantissimo. Abbiamo tutti voglia di tornare ad abbracciarci in Tribuna e per questo stringiamo i denti e speriamo di chiudere il prima possibile questa brutta parentesi. Sarà ancora più bello esultare al prossimo gol.
Voglio dedicare un pensiero al compianto Giovanni Giannelli, alias Calciocapace, scomparso la scorsa settimana. Una persona che ci ha voluto bene, che personalmente ho sempre apprezzato. Mi mancheranno i suoi commenti allo Stadio, la Domenica.
Ciao Giovanni, continua a seguirci da lassù. Un abbraccio dal tuo Zetati".