Cjarlins Muzane, pres.Zanutta: "Costruiamo una squadra per vincere"

26.05.2020 10:00 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Fonte: Tuttoudinese.it
Presidente Zanutta
Presidente Zanutta

La proposta della Lega nazionale dilettanti di venerdì scorso è quella di chiudere la stagione 2019-20, fra poco più di una settimana dovrà arrivare la ratifica della FIGC. Per il Cjarlins Muzane è stato un campionato altalenante, che vedeva i friulani all'ottavo posto in coabitazione con il Cartigliano al momento della sospensione. Il presidente del club ai colleghi di Tuttoudinese.it fornisce un quadro della stagione, toccando temi come il futuro del calcio, piuttosto caldi in questo momento:"Quella del Cjarlins Muzane è stata comunque un'ottima stagione. In questo finale potevamo puntare a raggiungere i play off ma non con mire di salto di categoria. Per me l'annata è stata stupenda".

Decisioni della LND- "In una situazione emergenziale come quella che stiamo vivendo in questi mesi non c'erano altre possibilità per il mondo dei dilettanti rispetto alla fine anticipata dei campionato. Visto l'impossibilità a portare a termine la stagione è stato giusto prendere questa decisione. Io avrei però annullato tutto perché i verdetti decisi a tavoli sono una barzelletta. Si tratta di una scelta assolutamente arbitraria che darà il via ad una serie infinita di ricorsi".

Futuro del calcio- "Servirebbe poco per raddrizzare il mondo del calcio. La Serie C vede un dissesto cronico. Non avendo praticamente nessuna entrata, nessun ricavo diverse squadre si ritrovano a rischio sopravvivenza. Servirebbe che la Seria A e la Serie B rinunciassero a parte dei loro introiti dai diritti tv così da consentire alla C di avere maggiori risorse per sopravvivere. Per le società dilettantistiche è sempre più difficile trovare degli sponsor. Per stimolare le sponsorizzazioni, che sono le uniche entrate per una squadra, si potrebbe creare un credito d'imposta. Lo Stato così aiuterebbe le aziende ad investire sul calcio. Questo sarebbe sicuramente una proposta interessante non solo per la D ma per tutto il mondo dei dilettanti che si ritrova oggi con pochissime risorse a disposizione".

Programmi futuri- "Il prossimo anno il nostro obiettivo sarà provare a ragionare alla promozione. La nostra ambizione è quella di provare a fare il salto nei professionisti. Cerchiamo di costruire una squadra per vincere".