Campodarsego, il Presidente Pagin: "Scenari finali ancora imprevedibili, ma accetteremo qualunque verdetto. Comunque vada, porterò a termine ogni impegno preso"

27.03.2020 23:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
Campodarsego, il Presidente Pagin: "Scenari finali ancora imprevedibili, ma accetteremo qualunque verdetto. Comunque vada, porterò a termine ogni impegno preso"

Intervistato dai colleghi di "PadovaSport.TV", il Presidente del Campodarsego Daniele Pagin, ha parlato di quelli che potrebbero essere gli scenari futuri dinnanzi ai quali, anche la sua squadra, potrebbe trovarsi. Naturalmente, il riferimento è tutto all'epilogo di un Campionato che la compagine padovana ha condotto quasi interamente al vertice. Il numero uno biancorosso, ha garantito la disponibilità societaria ad accettare qualunque tipo di verdetto venisse stabilito dalla LND e, da persona perbene e di livello superiore qual'è sempre stato, ha sottolineato la volontà di portare a termine fino in fondo ogni impegno preso ad inizio Stagione.

Queste le parole del Presidente campodarseghese, rilasciate ai microfoni di "PadovaSport.TV":

"È una situazione davvero intricata, che porta a scenari ancora imprevedibili. Sinceramente il nostro Campionato l’abbiamo fatto bene, però bisogna fare riflessioni a 360 gradi. Ci sono interessi diversi in gioco, c’è anche chi è secondo in classifica a pochi punti dalla vetta, con la possibile porta aperta della promozione, c'è chi si deve salvare.
Ricominciare da zero come se niente fosse, non penso sia giusto. Noi comunque accetteremo, eventualmente, anche una decisione così drastica. In fondo mancano ancora undici partite e noi siamo sportivi. Un conto sarebbe se fossimo primi a due partite dalla fine con ampio margine, ma non è cosi. Non sono partito per vincere il Campionato e non voglio attaccarmi a questo. Penso invece alla ripresa, che sarà molto tosta, le entrate saranno minori, anche perchè molti sponsor avranno meno liquidità. Bisognerà ridimensionare tutto il sistema, compreso il costo delle iscrizioni che penso sia un passo obbligato. Per me andrebbe bene anche fare subito degli spareggi Play-Off e Play-Out per decidere chi sale e chi scende. La squadra è forte e mi sento abbastanza sicuro nelle partite dirette.
Gli stipendi non credo di sospenderli, penso di portarli avanti fino alla fine. Gli impegni mantenuti mi auguro proprio di mantenerli. La mia azienda in fondo sta continuando a lavorare".