Folgore Caratese - Seregno, parlano i due presidenti, Criscitiello: «Siamo sereni». Erba: «Siamo forti e faremo bene»

02.11.2019 15:30 di Andrea Zedda Twitter:    Vedi letture
Folgore Caratese - Seregno, parlano i due presidenti, Criscitiello: «Siamo sereni». Erba: «Siamo forti e faremo bene»

La gara che andrà in scena domani all’interno delle mura del XXV Aprile non avrà esclusivamente interessi di classifica, viste le due protagoniste del match, ma il fascino della partita sarà amplificato dalla sana rivalità stracittadina che intercorre tra le due squadre, che darà vita al derby della Brianza. Nessun'altra voce se non quella dei due presidenti, Michele Criscitiello e Davide Erba, avrebbe potuto introdurre meglio la gara in programma domani. Intervenuti sulle pagine de Il Cittadino, i due numero uno dei rispettivi club hanno commentato ciò che li aspetterà nel domani. Sebbene il campionato sia iniziato da ormai due mesi, esprimere un giudizio è ancora troppo presto, ma l’attuale posizione della Folgore Caratese soddisfa, in parte supera, le aspettative di inizio campionato, così il presidente Criscitiello: «Penso che si ancora troppo presto per dare giudizi. Di certo però non ci aspettavamo di trovarci in questa posizione in classifica. Abbiamo allestito una squadra giovane e pensavamo che l’adattamento degli under fosse più lungo. Invece i ragazzi si sono inseriti bene e stanno facendo cose eccellenti che ci hanno permesso di arrivare in terza posizione con due punti di media a gara». Ciò che traspare dalle parole del presidente Erba è assoluta soddisfazione, sebbene i meccanismi della sua squadra siano ancora da oliare, come ammesso lui stesso: «Non potrei non esserlo. Quando si valuta ciò che stiamo facendo, occorre partire dal presupposto che in estate è stato rivoluzionato tutto: dirigenza, staff tecnico, staff medico e la quasi totalità dei giocatori. Siamo pertanto ancora in una fase di costruzione, di cui il nostro gioco a volte risente. Non sempre siamo riusciti ad esprimere al meglio le nostre potenzialità, perché i meccanismi ancora vanno affinati, e qualche episodio arbitrale ha pesato in negativo, non solo a Legnano, ma anche contro Tritium e Virtus CiseranoBergamo. Ma pur se questo era il periodo più complicato per noi, siamo lì in vetta, aspettando il responso del giudice sportivo su Pro Sesto-Levico Terme, come è in vetta la nostra Juniores, che sta dominando il suo girone». La condizione della Folgore è da considerarsi comunque buona, sebbene sia reduce da tre gare importanti. Del Seregno non si può di certo dire il contrario ed entrambi i presidenti concordano entrambi sul valore delle due squadre, così il presidente Erba: « Affronteremo una squadra molto competitiva, ma anche la nostra lo è, pur tra qualche alto e basso, ritengo che fin qui lo abbia dimostrato. Contiamo su un organico di 25 giocatori, tutti di ottimo livello, come dimostra il fatto che chi non è titolare si è fin qui comportato molto bene in Coppa Italia, al cospetto di avversari con formazioni titolari. Sono sicuro che faremo il massimo». D’altra parte la Folgore Caratese è comunque serena,  e il presidente Criscitiello si è complimentato con il presidente del Seregno: «Noi siamo assolutamente sereni. Chi ha costruito e ha dichiarato di voler vincere il campionato sono i nostri avversari. Il Seregno è nettamente la squadra più forte del girone e noi proveremo a giocarcela e divertirci. Anzi colgo proprio l’occasione per fare i complimenti al presidente Erba, non solo per quanto fatto fin ora dalla sua squadra, ma anche per la linea che sta portando avanti con la gestione. Ha ricevuto molte critiche nel corso dell’ultimo periodo, ma la gente si dimentica che ognuno coi propri soldi fa quello che vuole».