ESCLUSIVA TSD - Vastese, Andrea Montanaro: "Difficile ripartire, pensiamo alla salute e alla tutela della categoria. Stagione? Qui sono rinato. E quel soprannome che mi hanno dato..."

29.04.2020 13:15 di Massimiliano Fina Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TSD - Vastese, Andrea Montanaro: "Difficile ripartire, pensiamo alla salute e alla tutela della categoria. Stagione? Qui sono rinato. E quel soprannome che mi hanno dato..."

In un momento così particolare e doloroso che ha colpito la Nazione, non è facile parlare di calcio giocato: la Redazione di TuttoSerieD, ha intercettato uno dei protagonisti del Girone F, Andrea Montanaro, terzino della Vastese per capire il suo punto di vista in merito a questa situazione:  “E’ un periodo tristissimo, situazione pericolosa: dobbiamo stare a casa e cercare di rispettare le norme imposte, perché può solo peggiorare, anche si c’è stato qualche miglioramento. Spero che a breve, le persone qualificate riescano a sbloccare questa situazione, in quanto è fermo tutto partendo dall’economia”.

RIPRESA - “Mi piacerebbe ritornare in campo, ma la situazione non è delle migliori. Con la Vastese siamo a un punto dai play-off e qualora non si dovesse riprendere saremmo svantaggiati da questa situazione. Ovviamente, qualora si decidesse di cristallizzare le classifiche, questo farebbe comodo per le squadre che sono in alto, pronte per la C. In Serie D è dura. Sicuramente giocarla sul campo, sarebbe migliore, ma al momento non ci sono le condizioni. E poi mancano 8 partite e sono punti… Bisogna pensare prima alla nostra salute e alla tutela della categoria, e poi al resto”.

STIPENDI - “Questa è una questione particolare: ho la fortuna di avere un presidente, che ha pagato fino a febbraio e che è puntuale nei pagamenti. Ci sono altre società, che non pagano da diverso tempo, tipo da dicembre. In D, tutti i calciatori vivono con questo stipendio e non abbiamo la possibilità di praticare altri lavori. C’è tanta gente che si sposta con le famiglie e, non essendo pagati per tanti mesi, molti calciatori vanno in difficoltà. E questo alla lunga diventa un grave problema”.

STAGIONE - “Io sono arrivato a dicembre nella Vastese: abbiamo recuperato un po’ di punti e ci siamo dati di fare, cercando di raggiungere il nostro obiettivo, che sono i play-off, se si dovesse continuare. La mia stagione, inizialmente non è andata benissimo, perché ho giocato poco a Cassino nel Girone G, e da quando sono arrivato qui ho sempre giocato e fortunatamente i risultati sono arrivati. I compagni mi hanno dato anche un soprannome: mi chiamano “Il Talismano”, perché quando giocavo si vinceva sempre”.

MESSAGGIO - “Ringrazio i tifosi della Vastese che ci sono sempre accanto, specie nei momenti difficili. Speriamo al più presto possibile di uscire da questa situazione”.

Ringraziamo Andrea Montanaro e l'ufficio stampa della Vastese per la disponibilità e cordialità mostrata ai nostri microfoni.