ESCLUSIVA TSD - Pro Livorno Sorgenti, bomber Giacomo Rossi finisce nel mirino di diversi top club di Serie C e D: il capitano biancoverde ha deciso il suo futuro...

23.02.2021 22:15 di Marco Piccinni   vedi letture
Bomber Giacomo Rossi
Bomber Giacomo Rossi

Nella straordinaria stagione di cui si sta rendendo protagonista la Pro Livorno Sorgenti brilla la stella di Giacomo Rossi, capitano e bomber principe della banda di Mister Matteo Niccolai.

Il 31enne centravanti labronico sta facendo parlare di se l'intera nazione, grazie a prestazioni e giocate da calciatore di altissimo spessore. Di lui si è chiacchierato molto nelle ultime settimane in ottica mercato, essendo stato accostato a diversi club importanti di Quarta Serie e non solo.

Autore di ben 13 gol in 16 presenze stagionali nel Girone D, lo "Josip Ilicic della Serie D" è finito nel mirino di Società del calibro di Siena e Casarano, due delle più ambiziose e prestigiose realtà di questa categoria, decise ad accaparrarsi le prestazioni del forte attaccante toscano, corteggiato a lungo anche dal Livorno Calcio.

Nonostante abbia ricevuto delle proposte in alcuni casi "irrinunciabili", il capitano biancoverde ha deciso il proprio futuro senza alcuna titubanza: infatti, secondo quanto appurato in Esclusiva dalla redazione di TuttoSerieD, Rossi ha scelto consapevolmente di rispedire al mittente qualunque tipo di offerta, spinto dal voler portare a termine il campionato in corso con la Pro Livorno.

Un autentico "atto d'amore" da parte sua, deciso a trascinare la squadra biancoverde a suon di gol almeno fino al termine della stagione. Una circostanza che certifica la serietà e l'attaccamento di questo giocatore, per il quale la Pro Livorno Sorgenti è divenuta negli anni qualcosa di paragonabile ad una vera e propria "famiglia".

Nonostante il suo Agente, Franco Micco, continui a ricevere proposte assai allettanti per il proprio assistito, Rossi ha deciso di non muoversi da Livorno, provando a competere sino in fondo per qualcosa di molto più prestigioso di una semplice salvezza. Sognare è lecito per questa banda di "ragazzi terribili", protagonisti assoluti di una squadra collocata non a caso al terzo posto nel Girone D, con il secondo miglior attacco, con un grande tecnico in panchina e con tutte le intenzioni di togliersi tante altre soddisfazioni e far parlare di se ancora per molto tempo...