ESCLUSIVA TSD - Prato, il diesse Califano: "Bisogna essere presuntuosi ma anche umili per vincere. Siamo primi in classifica ma è tutto relativo!"

21.01.2020 18:30 di Maria Esposito   Vedi letture
ESCLUSIVA TSD - Prato, il diesse Califano: "Bisogna essere presuntuosi ma anche umili per vincere. Siamo primi in classifica ma è tutto relativo!"

Il Prato ritorna a vincere superando in casa il Verbania per 5-0. Una vittoria che ha il sapore del riscatto, di importanza notevole perché rilancia la formazione biancazzurra in testa alla classifica. Primato solitario con tre punti di vantaggio sulla Lucchese e quattro sul tandem formato Caronnese e Casale. La prima mini-fuga è iniziata?

In esclusiva per TuttoSerieD è stato raggiunto telefonicamente il Direttore Sportivo Gianni Califano

Domenica scorsa avete ottenuto una vittoria importante, ai fini della classifica il Prato è in vetta solitaria. Quanto vale questo per voi?

"Tutte le vittorie sono importanti, non c’è una vittoria che ha più valore di un’altra. Chiaramente quando arrivi da una sconfitta, moralmente ha un’importanza diversa. Il Prato veniva da una sconfitta pesante contro il Seravezza, siamo stati subito bravi a reagire. Le grandi squadre devono subito archiviare le sconfitte così come le vittorie e nell’immediato proiettarsi alla partita successiva"

La sconfitta contro il Seravezza è stato un passo falso o avete sottovalutato l’avversario?

"Quando perdi c’è sempre qualcosa che non è andato per il verso giusto. Le motivazioni sono varie, si devono ammettere gli errori commessi dal Prato a questo ci aggiungi la supremazia degli avversari e qualche errore del singolo. Tutti episodi che condizionano la gara e incidono sul risultato finale. Siamo stati bravi a reagire subito ma è tutto già archiviato, siamo già proiettati al prossimo impegno"

Il Prato è a +3 dalla Lucchese e a +4 dalle inseguitrici, come la leggete la classifica?

"E’ un margine relativo, ci sono sette-otto squadre al vertice, tutte costruite per fare un campionato da protagonista, il nostro girone è molto equilibrato, difficilissimo dove non c’è una squadra che fa la solista ma un gruppo raccolte in pochissimi punti, tutte possono ambire alla vittoria del Campionato"

Cosa vi può mettere in difficoltà?

"Se facciamo un’analisi sull’andamento del Prato fino ad oggi, è vero che abbiamo vinto partite con le nostre dirette concorrenti ma è pur vero che ne abbiamo perso tante e forse più di tutte le altre squadre. Credo proprio che il nostro gap sta nella mancanza di equilibrio"

Quale la vostra politica per mantenere la vetta?

"Ci vuole la giusta presunzione come la giusta umiltà, due valori che devono coesistere, credo fortemente in questi valori. Fondamentale è il lavoro giornaliero, perché l’unico modo per arrivare ai risultati è lavorare quotidianamente e pensare solo ed esclusivamente all’impegno prossimo"