ESCLUSIVA TSD - Nel folto numero di Club piombati su Domenico Santoro, se ne inserisce un altro del Girone H

SEGUI TUTTOSERIED.COM, IL PRIMO SITO DEDICATO ALLA SERIE D. PORTALE DEL NETWORK TUTTOMERCATOWEB
28.11.2019 17:30 di Marco Piccinni   Vedi letture
Domenico Santoro
Domenico Santoro

Uno dei "pezzi pregiati" che caratterizzeranno l'imminente sessione di calciomercato invernale è e sarà senza ombra di dubbio quel Domenico Santoro, punta di diamante della FBC Gravina.
Il 24enne foggiano di San Giovanni Rotondo, vice-capocannoniere nel Girone H con 11 centri in 13 partite finora disputate, è riuscito a catalizzare su di se l'attenzione di un nutrito lotto di Società che ormai da tempo lo seguono con grandissimo e continuativo interesse. Undici "diamanti" finora incastonati in un quadro generale dal valore inestimabile, dove a brillare in modo ancor più scintillante ci sono le tre gemme griffate in quel tempio che è lo "Zaccheria" di Foggia e le due perle autografe, a sigillare una vittoria storica quanto sontuosa, in un altro "teatro" prestigioso come lo "Iacovone" di Taranto.
Un rendimento che non è di certo passato inosservato anche in Categorie superiori; in Serie B ci sono già un paio di Società che lo seguono (tra cui il Cittadella), monitorandolo con attenzione, in Serie C, Picerno, Virtus Francavilla e Sicula Leonzio, sono solo alcuni dei Club che hanno già iscritto il suo nome nell'elenco dei possibili acquisti futuri, mentre in D è il Foggia il Club più accreditato a rilevare il classe '95 dauno, ex Termoli, Isola Liri, Olympia Agnonese, Barletta e Vastese.
Già lo scorso anno impressionò tutti con i suoi 15 centri stagionali, a condire prestazioni nettamente al di sopra della media, mentre quest'anno è già a quota 11 dopo neanche tre mesi dall'inizio del Campionato.
Un ruolino che non poteva far altro che innalzare il numero delle "pretendenti", tra le quali, in Quarta Serie, figurano tra le altre anche Campobasso, Nola, Fidelis Andria, Legnano, ACR Messina, Chieti e, ultima in ordine di tempo, Casarano.
Per i rossazzurri però, nessun "affondo" al momento. È un calciatore che piace, c'è stato solo un "approccio" fino ad oggi, ma non è detto che la Proprietà del sodalizio salentino non piazzi più in là una vera e propria offerta, cercando di assecondare la richiesta del proprio Allenatore, che gradirebbe avere a disposizione un attaccante così prolifico, come potrebbe essere Santoro.
Chiacchiere e ammiccamenti che però non si tradurranno mai in concreto a meno che non dovesse essere il Calciatore in prima persona a chiedere esplicitamente di andare via. La Dirigenza gialloblù è assolutamente ferma nella volontà di trattenere il suo Bomber, almeno sino a fine Stagione. Se Santoro invece, dovesse decidere di andare a misurarsi in un contesto professionistico o in una D con ambizioni e risorse ancora più importanti di quelle del Gravina, allora tutto cambierebbe. Il richiamo della C potrebbe rivelarsi molto forte, anche se, a questo punto dell'annata sportiva, sarebbe molto più plausibile un suo approdo in quel di Foggia o Casarano, facendo prevalere la voglia di rimanere protagonista nel Girone più bello, affascinante e competitivo dell'intera Categoria.
Una situazione da monitorare costantemente, in attesa di sviluppi concreti che non tarderanno ad arrivare, in un senso o nell'altro, quando ormai restano solo quattro giorni all'apertura della sessione di mercato invernale.