ESCLUSIVA TSD - Casarano, via bomber Rodriguez? La verità sul suo futuro e sul mercato del club rossazzurro

21.01.2021 23:00 di Marco Piccinni   Vedi letture
Samon Reider Rodriguez
Samon Reider Rodriguez
© foto di S.S.D. Casarano Calcio 1927

In una tranquilla serata di fine gennaio, una notizia di (fanta) mercato proveniente dal Centro Italia ha messo piuttosto in agitazione i tifosi del Casarano Calcio, rimasti abbastanza attoniti dopo aver letto della presunta e "imminente" partenza dell'attaccante cubano, Samon Reider Rodriguez.

D'altronde, non poteva di certo essere presa con leggerezza una simile indiscrezione, ancor meno se si fosse dato credito ad una news che parlava di "accordo ormai chiuso e definito" tra il forte atleta cubano e il Pineto Calcio, ambiziosa società teramana, effettivamente alla ricerca di un centravanti di grosso profilo.

La suddetta indiscrezione, ripresa nello spazio di pochi minuti da diversi siti d'informazione abruzzesi e non solo, ha creato in un lampo un acceso dibattito tra i sostenitori casaranesi, ma si è avuta subito la sensazione che si trattasse di una notizia campata in aria o quantomeno redatta con un po' troppa superficialità, dando per conclusa una trattativa che, in realtà, non è mai nata.

Infatti, la Redazione di TuttoSerieD, dopo essersi confrontata a lungo con personaggi di spicco vicini ai club in questione e dopo aver colloquiato con operatori di mercato a conoscenza di quella che è la reale situazione, può affermare con assoluta certezza che Rodriguez non si muoverà da Casarano almeno sino al termine della corrente stagione sportiva.

Per di più, la società salentina non ha nessuna intenzione di privarsi di un giocatore così importante, sul quale si è investito molto sin dal ritiro precampionato e che resta, indiscutibilmente, al centro del progetto del club.

Non trova quindi alcun riscontro nella realtà dei fatti la notizia relativa ad un presunto approdo al Pineto del 32enne cubano, cercato con insistenza, questo sì, da diverse società di Quarta Serie collocate perlopiù nel Centro-Nord.

Secondo quanto appurato in Esclusiva dalla Redazione di TuttoSerieD, il club ad aver palesato un interesse maggiore rispetto al resto della concorrenza non sarebbe stato il Pineto bensì il Lavello, con i lucani che non hanno intenzione di lesinare risorse in sede di mercato e che avrebbero addirittura cercato di ingaggiare il "bomber principe" di una diretta concorrente per la vittoria del campionato. Un tentativo che però sarebbe andato a vuoto, un po' per la mancanza delle condizioni giuste per imbastire una trattativa che potesse soddisfare appieno ambo le parti, un po' per la ferma volontà del Casarano di trattenere ad ogni costo una delle "punte di diamante" del proprio reparto avanzato, autore sin qui di 8 reti in 14 presenze tra campionato e Coppa Italia.

Non è escluso, comunque, che il club presieduto da Giampiero Maci voglia smentire direttamente queste voci di mercato prive di fondamento che hanno riguardato Rodriguez nelle ultime ore; ciò che appare certo è che sia imminente l'annuncio ufficiale dell'ingaggio di Domenico Santoro, attaccante classe 1995, fresco di separazione dal Monopoli e già in predicato di vestire la maglia rossazzurra nelle ultime 2-3 sessioni di calciomercato.

Un acquisto, quello dell'ex Barletta e Gravina, che andrà a confermare in concreto la volontà del club di competere senza mezzi termini per la vittoria del campionato e che, al tempo stesso, metterà a tacere qualsiasi tipo di rumors relativo a presunte "partenze eccellenti" e ad un conseguente ridimensionamento di ambizioni ed obiettivi.

Nulla di più lontano dal vero per un club con pochi eguali nell'intera categoria e che, sotto ogni aspetto, non ha niente a che vedere con il "dilettantismo".

La volontà del gruppo dirigente e del Main Sponsor rossazzurro è quella di rinforzare ulteriormente la rosa a disposizione di Mister Vincenzo Feola qualora lo si ritenesse opportuno e non quella di privarsi di giocatori-chiave come Reider Rodriguez. L'imminente arrivo di Santoro porterà ad una cessione nel reparto avanzato ma solo per sfoltire un attacco importante anche sotto l'aspetto numerico. Non è una novità come l'indiziato principale a fare le valigie sia Badr El Ouazni, con il centravanti italo-marocchino che non è riuscito ad esprimersi secondo le attese e che si è trovato "chiuso" da altri compagni nelle gerarchie tecnico-tattiche di Mister Feola.

Presentarsi nella seconda parte di stagione con un attacco (e un organico) composto prevalentemente da calciatori di categoria superiore, non potrà che dare certezze e una spinta in più al Casarano, consapevole di dover lottare sino in fondo con formazioni del calibro di Taranto, Picerno e Lavello, per cercare di conquistare quell'unico "posto al sole" che porterebbe al ritorno delle Serpi in una categoria più consona al blasone e alla tradizione della nobile piazza rossazzurra.