A tu per tu con Rosario Di Girolamo: "Siamo prima uomini poi calciatori. Il Palermo dovrebbe fare qualcosa in più!"

05.02.2020 19:30 di Maria Esposito   Vedi letture
A tu per tu con Rosario Di Girolamo: "Siamo prima uomini poi calciatori. Il Palermo dovrebbe fare qualcosa in più!"

Un cammino altalenante quello del Giugliano, un andamento particolare, come se giocasse con due squadre diverse, una in casa e l’altra fuori casa. Un'unica compagine dai due volti, troppi punti persi in trasferta compensate dalle vittorie casalinghe. Un gap che però da alcune giornate sembra un lontano ricordo. I “tigrotti” della famiglia Sestile, seppur, formazione neopromossa, sta regalando prestazioni degne alla propria città e ai propri tifosi. Domenica è stata una partita da cardiopalma, due volte in svamtaggio contro un buon Roccella, gli undici di Agovino hanno ribaltato il risultato e portato una vittoria preziosa sul finale. Una vittoria di squadra personificata dalle gesta del centrale difensivo Rosario Di Girolamo.

Una prestazione degna della sua esperienza e qualità quella del numero 6 gialloblu eletto, tra l’altro nella top 11 di giornata dalla trasmissione TuttoSerieD di Sportitalia. Classe 1984, al suo secondo anno con il Giugliano, Di Girolamo vanta di un curriculum abbastanza dignitoso, due i campionati vinti nell’ultimo biennio oltre alle numerose presenze in D con le casacche di Turris, Sorrento, Pomigliano, Venafro e Alto Vicentino. Tra i professionisti una lunga carriera con l’Aversa Normanna, ben sei le annate, nel mezzo un campionato con il Treviso.

Con la sua esperienza e i valori che lo contraddistinguono dentro e fuori il rettangolo verde, sta dimostrando di tenere saldo un gruppo che sulla coesione ha fondato le fortune dello scorso torneo, elargendo sicurezza agli under e garanzia agli over. Di Girolamo per l’occasione è stato raggiunto dalla redazione di Tuttoseried:

Prestazione da incorniciare quella di domenica per Di Girolamo e per il Giugliano, cinico nel portare a casa una vittoria in 10 uomini ribaltando il risultato, merito di? Merito di un grande gruppo fatto prima da uomini e poi da calciatori, merito degli insegnamenti e della volontà del nostro infinito presidente (nrd Salvatore Sestile).

Quale il vostro obiettivo? Il nostro obiettivo resta la salvezza tranquilla, poi l’appetito viene mangiando…


Quali squadre vedi nei play off? Sono certo che nei play off ci sarà una tra Savoia e Palermo, credo anche che l’FC Messina rientra, tutte le altre sa la giocano. 

Se dico Palermo... come continui. Se mi dici Palermo rispondo che non c’entra niente con questa categoria sia per la piazza che per il blasone. Come squadra dovrebbe fare molto di più di quello che sta facendo ma non a livello di numeri ma a livello di gioco e prestazioni. A parer mio il Savoia è più solido come squadra.

Il Giugliano dai due volti, in trasferta sembrate un’altra squadra, cosa vi manca? Se avessimo avuto lo stesso rendimento anche in trasferta stavamo al posto del Palermo. Diciamo che ci esaltiamo di più davanti al nostro pubblico. Per i nostri obiettivi, non ci manca nulla, se proprio dobbiamo essere pignoli manchiamo di cattiveria, non siamo costanti nei 90 minuti.

Qualcuno ha pensato ad un ridimensionamento dopo il mercato di riparazione e invece sembra che la squadra ha trovato la giusta quadra, meno qualità ma più continuità, quale la politica? Qui c’è tanto da dire nel mercato dicembrino per tutti gli addetti ai lavori eravamo una squadra allo sfascio visto le cessioni che ci sono state ma invece nemmeno noi sapevamo che arrivassero giocatori molto più funzionali al sistema di gioco del mister. Si è ipotizzato, ad un abbassamento qualitativo ma questo è stato compensato a mio avviso da un alto livello tecnico. Innesti funzionali con quelle caratteristiche giuste utili a colmare le lacune esistenti.

Qual’è il valore aggiunto del Giugliano e quale il limite? Non abbiamo un valore in particolare, è un po’ tutto il complesso la nostra forza, partendo dalla società, passando per il mister e staff, finendo ai magazzinieri. Se proprio devo dare un punticino in più lo do all’ossatura dello scorso anno che si sta facendo rispettare e ha messo a loro agio tutti i giocatori che sono arrivati. Ripeto tutto questo è il risultato dello zoccolo duro dello scorso anno voluto fortemente dalla società e dal mister.

Di Girolamo e il Giugliano...come continui?
Di Girolamo Giugliano dico to be continued per molto.

Si ringrazia Rosario Di Girolamo e la società FC Giugliano per la disponibilità.