UFFICIALE - Tolentino, due arrivi dalla Recanatese e una cessione

04.12.2019 23:15 di Massimiliano Fina   Vedi letture
UFFICIALE - Tolentino, due arrivi dalla Recanatese e una cessione

L’U.S. Tolentino 1919 comunica di aver raggiunto l’accordo consensuale per lo svincolo del difensore Kamana Ogolong Sem Bidias.
Il sodalizio cremisi ringrazia Sem per la professionalità e per l’impegno dimostrati, facendosi apprezzare anche per le sue dote umani.
A lui i più sinceri auguri di un bel futuro da parte di Società e compagni di squadra.
In arrivo, invece, due calciatori provenienti dalla Recanatese, già da oggi aggregati alla rosa e messi a disposizione di mister Mosconi, si da poter essere utilizzati nella gara di Montegiorgio in programma sabato prossimo.
Padovani Ettore. Centravanti, nato a L’Aquila il 17/06/1989. Dopo una stagione in C2 con il Perugia (che lo aveva prelevato dall’Alba Adriatica), ha militato nella Sambenedettese in Eccellenza nella stagione 2013/2014 ed in serie D nella stagione successiva. Successivamente, sempre nella quarta serie nazionale, ha vestito le casacche di Folgore Veregra, Avezzano, L’Aquila, Torres e Recanatese.
“Sono contentissimo di approdare in questa piazza di cui conosco pressoché tutto. Si tratta di una società importante, dal pubblico assai caldo. Non nascondo di essere felice anche perché ritrovo mister Mosconi con il quale ho trascorso una splendida parentesi alla Sambenedettese. Sono qui per dare tutto affinché il Tolentino ed i suoi tifosi mantengano questa categoria”.
Ruci Alessio. Centrocampista, nato in Albania il 31/01/1996. Cresciuto nelle giovanili del Peugia dal 2015 al giugno 2017 ha militato nella lega pro vestendo le casacche di Cremonese e Virtus Bassano, con nel mezzo un’esperienza in serie D nella Vis Pesaro. Successivamente ha militato sempre in serie D con L’Aquila, Savoia, San Nicolò Notaresco e Recanatese.
“Ho accettato con entusiasmo l’invito di vestire la casacca cremisi da parte del direttore sportivo Crocetti. Non vedo l’ora di giocare e di contribuire alla causa del Tolentino”.